Roberto Mancini
Roberto Mancini

Roma, 28 settembre 2020 - "Spero di vedere più gente allo stadio, si gioca all'aperto e non c'è pericolo. Sono passati tanti mesi, credo sia giunto il momento di fare questo passo in avanti, con la solita attenzione ma allo scopo di aiutare i club dal punto di vista degli incassi". Roberto Mancini dice la sua su uno dei temi più caldi del calcio italiano, ossia quello relativo alla presenza del pubblico negli stadi. Al momento siamo a quota 1000 posti a disposizione, ma il numero potrebbe presto salire, dato che l'obiettivo è quello di raggiungere quota la quota del 25% della capienza totale degli impianti. 

JUVE FAVORITA - Nel frattempo il campionato è iniziato e il commissario tecnico della Nazionale azzurra, intervistato a margine della cerimonia di consegna dei premi 'Manlio Scopigno' ad Amatrice, non si sottrae a dei pareri sulla corsa verso lo Scudetto. "La Serie A sembra un torneo equilibrato, ma la Juventus la vedo come la squadra con più qualità per giocare tutte le competizioni - sottolinea l'allenatore nativo di Jesi - Credo, però, che le altre, Lazio, Roma, Milan, Inter, Napoli e Atalanta, possano dar fastidio".

Anche perché allo stato attuale delle cose la Vecchia Signora è ancora un cantiere aperto. "Pirlo? Ogni due giorni sarà giudicato, una volta verrà considerato bravo e una volta no. Avrà dei momenti belli e altri meno belli, ma questo è il nostro lavoro".