Lotito saluta Lulic
Lotito saluta Lulic

Roma, 1 luglio 2021 - La Lazio saluta Senad Lulic: l'ormai e capitano si è congedato nella giornata di ieri, giorno in cui è scaduto il suo contratto biancoceleste, ma nel primo giorno successivo al suo addio non sono mancati i saluti. Anche il presidente Lotito si è preoccupato di scrivere una lettera in onore di uno dei calciatori simbolo della sua gestione, l'eroe della finale di Coppa Italia del 2013.

L'addio a Lulic

Un addio che sicuramente è stato molto sentito e non solo per lo spot del titolo di otto anni fa, ma anche per le tantissime presenze che lo hanno portato a essere il capitano della squadra. Un giocatore che sul mercato verrà sicuramente rimpiazzato da acquisti più pertinenti al sistema di gioco di Maurizio Sarri, ma che lascerà comunque un vuoto per l'enorme importanza avuta in questi anni.

La lettera di Lotito

"La Società Sportiva Lazio saluta con grande affetto Senad Lulic. Sono stati dieci anni splendidi insieme. Dieci anni in cui Senad ha messo in gioco molto più di un rapporto professionale: un amore profondo per la Lazio, un attaccamento esemplare alla maglia ed una vera e propria passione per i suoi tifosi. Ogni volta che è sceso in campo abbiamo visto la sua grinta e la determinazione con cui si è gettato su ogni pallone, abbiamo apprezzato la tenacia di fronte alle difficoltà cui ti espone questa professione. Un giocatore esemplare, Capitano in campo e riferimento per i suoi compagni. Il tempo di Senad Lulic alla Lazio è stato scandito da continue emozioni: su tutte, la firma, al minuto 71, sul derby di Coppa Italia del 26 maggio 2013, incisa sulla storia del club e nel cuore di tutti i nostri tifosi. Per tutto questo, a nome di tutta la grande famiglia biancoceleste: grazie Senad!”.

Leggi anche - Le ultime di formazione dell'Italia per la sfida al Belgio