Romelu Lukaku
Romelu Lukaku

Milano, 28 gennaio 2020 – Nonostante tre pareggi in fila, l’Inter di Antonio Conte è ancora in scia alla Juventus in quella che si preannuncia una entusiasmante lotta Scudetto. Tra i protagonisti di queste prime 21 partite c'è sicuramente Romelu Lukaku,che ieri sera è stato ospite di Tiki Taka sui canali Mediaset. La punta belga è un fedelissimo di Conte e sta beneficiando del solidissimo rapporto con il compagno Lautaro Martinez.

CONTE? NEL 2016 – E’ stato Antonio Conte a chiedere con insistenza l’arrivo in estate di Romelu Lukaku. Tra i due c’è un legame profondo che l’attaccante ha spiegato ieri sera: “La prima volta che ho giocato contro di lui è stato in amichevole prima degli Europei 2016 – A Bruxelles affrontammo l’Italia, giocavano Pellè ed Eder, ebbero tre occasioni da gol in 15 minuti. La sua idea di calcio mi piace molto”. Ancora Lukaku: “Le punte nel suo gioco sono fondamentali, ci divertiamo, creiamo occasioni da gol. Successivamente parlammo e lui mi disse che sarebbe diventato allenatore del Chelsea ma non ci fu la possibilità di andare con lui, gli dissi però che se in futuro ci sarebbe stata una chance l’avrei colta subito”.

DIFENSORI – Ma si sa, per ogni attaccante straniero la Serie A è un ostacolo difficile da sormontare. Lukaku spiega perché: “I difensori in Italia sono forti, tatticamente molto preparati. Poi ci si allena tanto sul fisico e i primi due mesi sono stati complicati. Continuo a lavorare, sono giovane e posso ancora migliorare. Adriano? Alla Playstation facevo gol da centrocampo con lui”. Proprio tra gli attaccanti ce n’è uno molto forte, ed è il suo compagno di squadra Lautaro Martinez: “Ho pensato immediatamente che avremmo potuto fare bene. Quando sono arrivato all’Inter l’ho chiamato e gli ho detto di parlarmi in spagnolo perché conosco la lingua. Siamo diventati subito amici”. Lukaku, che è un gigante possente, devastante, ha la fama di essere di animo nobile. Sul suo soprannome di gigante buono Lukaku si è detto contento: “Mi piace, la mia educazione è questa: essere buono e rispettare la gente”.