4 gen 2022

Inter, Lukaku e la pace forzata col Chelsea: ma c’è Conte

Il Chelsea non libererà Lukaku dopo l'intervista a Sky, per il belga c'è la pista Conte al Tottenham. Capitolo esterno, piace anche Bensebaini

manuel minguzzi
Sport
Romelu Lukaku e Thomas Tuchel
Romelu Lukaku e Thomas Tuchel

Milano, 4 gennaio 2022 – I tifosi nerazzurri, semmai ne sentissero la mancanza, forse saranno costretti a chiudere in un cassetto i sogni di un possibile ritorno di Romelu Lukaku. L'intervista del belga a Sky può all'apparenza riaprire la pista per un clamoroso ritorno all'Inter, ma non ci sono, oggi, le condizioni economiche per farlo. La rottura con il Chelsea è totale, ci sarà comunque una tregua, e all'orizzonte spunta il solito Antonio Conte.

Costi impossibili


I tifosi interisti non è che poi abbiano accolto con grande entusiasmo le parole di Lukaku, pronunciate a qualche mese dalla sua uscita di scena e in un periodo in cui, al Chelsea, ha perso centralità nel progetto. Insomma, il ripensamento sembra dovuto non tanto a un amore verso la causa interista quanto a una scelta rivelatasi infelice.

Ma il ritorno a Milano è possibile? Per il momento no. Il Chelsea lo ha pagato oltre 100 milioni di euro e l'ingaggio di Lukaku è fuori portata per le casse nerazzurre. La realtà si scontra con il possibile sogno, ammesso che l'ambiente nerazzurro lo percepisca ancora così visto che la squadra è prima e l'attacco con Dzeko funziona alla grande. E anche il Chelsea, imbufalito per l'intervista di Big Rom, non ha intenzione di muoverlo a gennaio: si prospetta una multa salata e la permanenza fino a giugno. E poi? Beh, c'è sempre Antonio Conte sulla sponda del Tottenham...

 

Esterno: piace Bensebaini


L'immediatezza del mercato in entrata prevede una priorità: l'esterno sinistro. Con Ivan Perisic ancora in bilico per il rinnovo, a giugno si rischia di avere una separazione, l'Inter ha bisogno di trovare un'alternativa credibile subito e che possa rappresentare un pezzo di futuro. L'Everton ha chiuso la porta al prestito con diritto per Lucas Digne, motivo per cui la dirigenza nerazzurra ha deciso di fare un tentativo per la classe 1996 Ramy Bensebaini del Borussia Mochengladbach. Algerino, capace di fare più ruoli, il suo valore oggi supera i 20 milioni di euro.
 

Leggi anche - Calciomercato, le trattative in Serie A


 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?