Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
19 giu 2022

Inter, giorni decisivi per Lukaku: il Chelsea pronto a mollare

I blues pronti a lasciar partire il giocatore verso Milano, occhi su Sterling del City, intanto Kolarov si ritira

19 giu 2022
manuel minguzzi
Sport
Romelu Lukaku
Romelu Lukaku
Romelu Lukaku
Romelu Lukaku

Milano, 19 giugno 2022 - Serve solo l'ultimo affondo, l'ultimo passo. Romelu Lukaku si avvicina all'Inter, tanto che il Chelsea avrebbe già in serbo il suo potenziale sostituto. Ad inizio settimana gli incontri decisivi per portare a termine un affare indirizzato da Lukaku stesso, da sempre deciso a tornare in nerazzurro.

Mancano 5 milioni

I primi colloqui diretti tra Inter e Chelsea hanno portato una fumata grigia. I nerazzurri propongono 5 milioni di euro di prestito oneroso, ma non basta, serve raddoppiare l'offerta per convincere il Chelsea che si accontenta, per il momento, di risparmiare il ricco ingaggio annuale di Lukaku. Nei nuovi incontri di inizio settimana Beppe Marotta dovrà alzare la sua proposta fino a 10 milioni, aspetto basilare per la fumata bianca con il Chelsea che, dal canto suo, sta ragionando ad un sostituto. Secondo Sky il prescelto sarebbe Raheem Sterling del Manchester City. Insomma, i blues sanno che probabilmente la storia finirà così ma non abbasseranno le loro richieste dato che hanno aperto la porta al prestito per poi pensare al futuro tra un anno. La sensazione è che l'Inter compirà l'ultimo passo. Per quanto riguarda l'ingaggio, Lukaku di fatto se lo dimezzerà pur di tornare e il club nerazzurro sfrutterà il Decreto Crescita.

Si ritira Kolarov

Ha invece annunciato l'addio al calcio giocato Aleksandar Kolarov. Il terzino serbo dice basta a 36 anni, ora il suo futuro sarà sempre nel calcio ma come direttore sportivo: "Comunico oggi il mio addio al calcio giocato - le sue parole all'Ansa - Ho sempre saputo che prima o poi questo giorno sarebbe arrivato e, nonostante ciò, sono grato di essere riuscito a realizzare quello che è stato il mio sogno da sempre. Adesso sono già proiettato verso la mia 'seconda vita' nel mondo del calcio - ha continuato - E per questo non appena saranno pubblicati i bandi, mi iscriverò ai corsi di abilitazione, prima da osservatore e subito dopo da direttore sportivo, presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano". Kolarov vanta diversi trofei in bacheca, tra questi due Coppa Italia, 2 Supercoppe, 2 Premier League e un campionato italiano, vinto peraltro con l'Inter.

Leggi anche - Lazio, in bilico la cessione di Milinkovic Savic

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?