Romelu Lukaku (Ansa)
Romelu Lukaku (Ansa)

Milano, 7 agosto 2021 - Romelu Lukaku si appresta a salutare l'Inter. Dopo il primo segnale di svolta arrivato in mattinata, con il giocatore che aveva chiesto e ottenuto di poter saltare l'allenamento (e di conseguenza l'amichevole di domani a Parma), nel pomeriggio si è registrata la svolta decisiva. I nerazzurri infatti hanno trovato l'accordo con il Chelsea sulla base di 115 milioni di euro per il ritorno dell'ex United ai Blues. Nessuna contropartita tecnica quindi, ma solo cash. Soldi che poi il club milanese reinvestirà in parte per sostituire il bomber belga e in parte per colmare alcune lacune in rosa, vedi quella dovuta alla partenza di Achraf Hakimi (in questo senso il favorito per rimpiazzare il marocchino è Denzel Dumfries).

Chi al posto di Romelu?

Quello di Lukaku, che si appresta a cominciare la sua terza avventura al Chelsea, è certamente un addio doloroso per la Beneamata, che in due stagioni ha beneficiato di 64 reti e 16 assist del classe '93. Ma dopo che l'operazione con il Chelsea sarà definitivamente conclusa (in queste ore sono previsti gli ultimi scambi di documenti fra le società), l'Inter non dovrà piangersi addosso, ma sarà chiamata a scegliere la via migliore per trovare uno o due centravanti che sappiano raccogliere l'eredità lasciata da Lukaku nella maniera migliore possibile. I nomi sono i soliti: Duvan Zapata, Edin Dzeko e Dusan Vlahovic le piste da tenere in maggiore considerazione.

Leggi anche: Messi al Psg, tutto fatto