Lukaku (ANSA)
Lukaku (ANSA)

Londra, 19 luglio 2021 – A pochi giorni dal suo addio all’Inter, Romelu Lukaku attraverso “The Indipendent”, ha parlato della scelta di lasciare i nerazzurri per riabbracciare per la terza volta in carriera i “Blues” e fare una nuova esperienza in Premier: “Credo fosse arrivato il momento – ha spiegato l’attaccante belga – di lasciare l’Italia. Faceva parte del mio progetto cercare di misurarmi in diversi campionati. Ho sempre desiderato giocare in Serie A perché si affronta una pressione diversa e si gioca in maniera diversa rispetto ad altri campionati. E’ stato molto bello e mi è servito tutto per capire cosa serve per vincere. Imparare a vincere è importante perché ti permette di oltrepassare barriere”. Lukaku ha poi parlato della tipologia di calcio della Serie A: “E’ un calcio molto tattico e diverso dagli altri. Ci sono spazi molto ristretti. In alcune partite ha poche occasioni e se non segni diventa tutto molto difficile”.

Conte e la nuova avventura al Chelsea

Il gigante belga ha poi espresso parole di grande stima per Antonio Conte: “Mi ha aiutato tanto e fatto vedere ciò che serve per vincere. Ogni allenatore ha un proprio modo di allenare e Antonio ci ha portato a spingerci oltre i nostri limiti. Nella seconda stagione abbiamo avuto maggior costanza nel vincere partite importanti e questo alla fine ha fatto la differenza”. Infine Lukaku ha spiegato di poter essere un valore aggiunto per il sistema di Tuchel: “L’allenatore voleva un attaccante diverso da aggiungere alla sua rosa e penso di essere diverso dai giocatori che aveva. Parliamo comunque dei campioni d’Europa e se vinci la Champions vuol dire che hai già un’ottima squadra”.