Manuel Locatelli
Manuel Locatelli

Torino, 20 luglio 2021 - Eppur si muove. Lentamente e nell'ombra, ma il mercato della Juventus si muove, portato avanti in primis da Federico Cherubini, nuovo responsabile dell'area sportiva dopo l'addio a Fabio Paratici. Servono soprattutto pazienza, intelligenza, fantasia e capacità di cogliere le opportunità che si presenteranno in questa finestra estiva. Chi si aspetta grossi investimenti da parte del club bianconero è destinato a rimanere deluso. Sarà una sessione oculata quella della Vecchia Signora: pochi ritocchi, cercando di risparmiare il più possibile, senza fare voli pindarici. Ed è quello che sta accadendo ad esempio nella trattativa che i bianconeri si augurano porterà a Torino Manuel Locatelli

"Loca" si vede bianconero

 

Non è un mistero che il centrocampista del Sassuolo rappresenti uno dei primi obiettivi per la società di Andrea Agnelli, che ha mosso nelle ultime settimane dei passi ufficiali, incontrandosi con i neroverdi. La distanza fra le parti è ancora sensibile, ma nel capoluogo piemontese si respira ottimismo per la buona riuscita dell'affare. Come mai? Semplice: la Juve può contare sulla preferenza del calciatore, che ha detto di no ad esempio all'offerta dell'Arsenal. Il fresco campione d'Europa con la Nazionale azzurra vuole trasferirsi alla corte di Massimiliano Allegri, che lo aspetta a braccia aperte per provare a farlo diventare uno dei pilastri della mediana bianconera del futuro. 

No allo scambio Dybala-Griezmann

 

Contestualmente, la Signora lavora anche sulle conferme e sugli esuberi. Mattia Perin, rientrato dal prestito al Genoa, sembra destinato a ricoprire i panni di 12esimo, mentre per Mattia De Sciglio e Daniele Rugani si cercano nuove destinazioni. E in attesa che si sciolga il nodo legato a Cristiano Ronaldo, che raggiungerà i compagni lunedì prossimo, ecco che c'è anche la situazione legata a Paulo Dybala a tenere banco. L'Equipe ha ipotizzato uno scambio fra la Joya e Antoine Griezmann. Scambio smentito dalla Juvetus, che aspetta l'arrivo a Torino del procuratore dell'ex Palermo, Jorge Antun, per provare a sistemare la questione legata al rinnovo dell'argentino, il cui contratto scade fra meno di un anno. 

Leggi anche: Inter, a sinistra spunta Kurzawa