27 apr 2022

Champions League, Liverpool-Villarreal 2-0: dominio Reds nella semifinale di andata

I padroni di casa masticano amaro per le tante occasioni fallite (e per il palo colpito da Thiago Alcantara), poi nel giro di 2' ipotecano la finale: a segno Estupinan nella sua porta e Mané

giusy anna maria d'alessio
Sport
L'esultanza di Salah e Mané (Ansa)
L'esultanza di Salah e Mané (Ansa)

Liverpool, 27 aprile 2022 - Dopo un assedio senza soluzione di continuità il Liverpool riesce a mettere a referto 'appena' 2 reti, siglate tra l'altro nel giro di 2': la prima è per la verità un regalo del Villarreal e in particolare di Estupinan, che manda nella propria porta un cross di Henderson. La seconda è invece firmata da Mané, uno dei migliori degli inglesi, che nel primo tempo avevano anche colpito un clamoroso palo con Thiago Alcantara: si tratta solo di una delle tante occasioni create dalla banda Klopp, che a fatica riesce a scardinare il muro giallo eretto da Emery, che per centrare la finale di Champions League sarà giocoforza chiamato a preparare in altro modo la gara di ritorno.

Primo tempo

Il Liverpool parte forte e al 9' sfiora il vantaggio con un'azione insistita dagli sviluppi di un corner, ma né Konaté Mané riescono a capitalizzare: quest'ultimo ci riprova poi al 13', ma di testa da ottima posizione spedisce il suggerimento di Salah clamorosamente sul fondo. Poco dopo servono invece i guantoni di Rulli per respingere la conclusione a giro tentata da Diaz, mentre al 22' Henderson, pescato da un bel cambio di gioco di Thiago Alcantara, trova solo l'esterno della rete. Al 27' fa tutto bene Salah, servito da una sponda di petto di Mané: l'effetto dato dall'egiziano al suo tiro è solo leggermente sballato. Al 32' si fa vedere di nuovo Diaz: Rulli si distende e salva la porta di un Villarreal come da previsioni molto arroccato dietro. Lo si capisce anche dopo 2', quando Albiol devia in maniera provvidenziale in angolo l'ennesimo tentativo di Mané. Al 36' sale in cattedra Alexander-Arnold, che al volo apparecchia per Salah, la cui conclusione di prima termina sul fondo. Sul ribaltamento si vedono finalmente in attacco gli spagnoli: il protagonista è Lo Celso, che in scivolata mette sul fondo la punizione battuta da Parejo. Dopo il brivido il Liverpool si riporta in avanti e al 41' va a un soffio dal vantaggio con Thiago Alcantara, che vede la sua sventola dalla distanza schiantarsi sul palo.

Secondo tempo

Al 50' i padroni di casa riescono a far crollare il fortino ospite con il rimorchio vincente di Fabinho dagli sviluppi di un corner: tutto viene vanificato dal precedente fuorigioco di Van Dijk. La delusione di Anfield viene spazzata via al 54', quando Estupinan manda nella sua stessa porta il cross di Henderson. Passano appena 2' e il Liverpool raddoppia con Mané che, pescato in profondità da Salah, con un tocco delizioso beffa Rulli, salvato al 65' da un'altra segnalazione di fuorigioco su un inserimento vincente di Robertson. Al 68' il portiere ospite è invece provvidenziale sulla sventola scagliata da Van Dijk salvo poi quasi vanificare tutto al 72' con un'uscita imperfetta che Diaz non riesce a convertire in gol. All'80' il numero 23 prova a spezzare la maledizione personale, ma il suo diagonale si spegne fuori: poco male per il Liverpool che, pur non capitalizzando la mole enorme di occasioni create, riesce comunque a mettere una buona ipoteca sull'accesso alla finale.

City-Real Madrid 4-3: spettacolo nella semifinale di andata

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?