Mohamed Salah (Ansa)
Mohamed Salah (Ansa)

Milano, 4 marzo 2021 - A distanza di tre settimane dalla gara d'andata, la Puskas Arena di Budapest farà ancora da teatro alla sfida fra Liverpool e Lipsia. Già, perché la Uefa ha disposto - in accordo con entrambe le società - che anche la partita di ritorno degli ottavi di Champions League, originariamente in programma ad Anfield Road, si debba giocare in campo neutro. E per la seconda volta la scelta è ricaduta sull'impianto della capitale ungherese, che il 16 febbraio ha visto trionfare i Reds - allora ospiti - per 2-0 grazie alle reti di Salah e Mané. La decisione di non far disputare il match in terra inglese va ricondotta ai provvedimenti restrittivi che alcuni governi hanno adottato in termini di ingressi nei paesi per limitare il Covid-19 e le sue varianti. 

Il comunicato

"La Uefa conferma ufficialmente che il ritorno degli ottavi di finale di Champions League tra Liverpool e Lipsia si giocherà alla Puskas Arena di Budapest. La data della partita (10 marzo 2021) e l'orario di inizio (21) rimarranno gli stessi. La Uefa desidera esprimere la sua gratitudine al Liverpool e al Lipsia per il loro sostegno e la stretta collaborazione, nonché alla Federcalcio ungherese per l'assistenza e per aver accettato di organizzare la partita". 

Leggi anche: Risultati e classifica di serie A