Castillejo in gol contro il Lille (Ansa)
Castillejo in gol contro il Lille (Ansa)

Lille (Francia), 26 novembre 2020 – Orfano del suo totem Zlatan Ibrahimovic, il Milan non riesce ad andare oltre all’1-1 in casa del Lille – che a San Siro aveva vinto con un rotondo 0-3 ormai tre settimane fa – e così resta al secondo posto del gruppo H di Europa League, proprio dietro ai transalpini e braccato dallo Sparta Praga che è distante soltanto un punto. Succede tutto nel secondo tempo: dopo una prima metà di gara decisamente avara di emozioni, infatti, i rossoneri passano al 46° grazie a Castillejo che, servito da Rebic, sigla pressoché indisturbato il vantaggio milanista. Il Lille non impiega però molto a riordinare le idee e al 66° riporta definitivamente il match in equilibrio con il gol di Bamba che capitalizza al massimo un errore della retroguardia rossonera sugli sviluppi di una rimessa laterale e di fatto chiude ogni discorso perché nel finale c’è poco o nulla degno di nota.

Lille-Milan 1-1, rivivi la diretta

Europa League, risultati e classifiche

Primo tempo senza sussulti

Il Lille di Galtier rispetto al match d’andata deve rinunciare nel suo 4-4-2 a Renato Sanches ma davanti può sempre contare sul mattatore di San Siro Iazici che fa coppia con David. Bonera – che anche oggi sostituisce l’indisponibile Pioli – risponde con il 4-2-3-1 lanciando Dalot e Gabbia in difesa, Tonali al posto di Kessie in mediana, Hauge sulla trequarti e Rebic al posto dell’infortunato Ibrahimovic. Nei primi 20’ i ritmi di gara restano decisamente bassi e le squadre lasciano ben poco spazio allo spettacolo: eccezion fatta per un velleitario tentativo dalla distanza di Iazici, nato dall’ennesimo errore in fase d’impostazione dei rossoneri e finito ampiamente distante dallo specchio della porta milanista, non succede infatti sostanzialmente nulla. Per vedere la prima, vera occasione della serata bisogna quindi attendere il 25° quando Hauge, lanciato verso la porta da Calhanoglu, non riesce a servire né Rebic né Hernandez, di fatto a tu per tu con Maignan. La risposta del Lille è affidata ad Araujo che al 36° sugli sviluppi di un’azione insistita costringe Donnarumma a rifugiarsi in corner con un sinistro da fuori area molto insidioso. Non pago, il brasiliano ci riprova anche al 41° con un altro mancino a girare che ancora una volta però trova il fondo dei guanti di un attento Donnarumma che salva così il risultato in chiusura di primo tempo.

Il Milan passa subito con Castillejo ma Bamba riacciuffa definitivamente i rossoneri

Ben più vibrante l’avvio della seconda metà di gara: dopo appena 40”, infatti, Tonali riceve un pallone recuperato nella metacampo difensiva, lancia in profondità Rebic che attende l’attimo giusto e serve Castillejo che tutto solo davanti alla porta francese deposita la palla in rete per l’1-0 rossonero. Passato in svantaggio il Lille prova subito a reagire alzando il baricentro, ma il Milan non si scompone e al 55° ritenta la sorte con una conclusione di Calhanoglu che, servito da Hauge, coglie solo l’esterno della rete dall’interno dell’area. L’ultimo guizzo della serata non particolarmente brillante del turco che al 61° lascia il posto a Brahim Diaz, che entra così assieme a Colombo, che sostituisce Rebic. Lo spagnolo impiega pochi istanti per entrare in partita, perché al 64° si rende protagonista di una buona azione conclusa con il suggerimento per Hauge che però non capitalizza. Dall’altra parte arriva pronta e vincente la replica del Lille che al 66° pareggia i conti grazie a Bamba che da centro area, dopo essere stato imbeccato da David, trafigge l’incolpevole Donnarumma con un preciso rasoterra. Nove minuti più tardi l’autore del pareggio ci riprova dalla distanza dopo aver raccolto una corta respinta rossonera ma questa volta spara il pallone alto sulla traversa. A quel punto Bonera decide di mischiare ulteriormente le carte inserendo Krunic per Hauge. I cambi non sortiscono però gli effetti sperati dal mister rossonero perché il Milan, nonostante un buon forcing finale, non riesce più a sbloccare il risultato.

Tabellino

Lille (4-4-2): Maignan; Pied (34'st Djalò), Fonte, Botman, Mandava; Araujo (30'st Lihadji), Xeka (18'st Soumarè), Andrè, Bamba; Yazici (18'st Ikonè), David. In panchina: Karnezis, Chevalier, Yilmaz, Weah, Soumaoro, Niasse, Bradaric. Allenatore: Galtier. 

Milan (4-2-3-1): Donnarumma; Dalot, Kjaer, Gabbia, Hernandez; Tonali, Bennacer; Castillejo, Calhanoglu (16'st Brahim Diaz), Hauge (32'st Krunic); Rebic (16'st Colombo). In panchina: Tatarusanu, A.Donnarumma, Calabria, Romagnoli, Conti, Kalulu, Maldini, Duarte, Kessiè. Allenatore: Pioli (in panchina Bonera). 

Arbitro: Pawson (Inghilterra). 

Reti: 1'st Castillejo, 20'st Bamba. Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Bennacer, Xeka, Pied, Soumare', Brahim Diaz. Angoli: 6-3 per il Lille. Recupero: 1', 5'. 

Leggi anche - Marco Belinelli alla Virtus Bologna. Accordo fino a fine anno più altri due