José Mourinho (ANSA)
José Mourinho (ANSA)
Parigi (Francia), 13 marzo 2020 – L’allarme Coronavirus purtroppo sbarca anche in Francia e Inghilterra e causa la paralisi anche della Ligue 1 e della Premier League. Il Presidente della Repubblica francese, Emmanue Macron, visto il dilagare anche Oltralpe del virus che sta prendendo in tutto il mondo, è infatti stato costretto a prendere misure drastiche che hanno portato alla chiusura delle scuole in tutto il paese e restrizioni che hanno portato a fermarsi anche il calcio francese che pochi giorni fa è finito nella bufera per l’immagine – rilanciata peraltro in prima pagina da “L’Equipe” – del Paris Saint-Germain che festeggia in mezzo la folla il passaggio del turno in Champions League (anch’essa prossima allo stop).

La Ligue 1, come detto, non è però l’unico campionato che è costretto allo stop: anche la Premier League infatti ha deciso questa mattina di fermarsi con una decisione presa all’unanimità e d’urgenza da tutti i club. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l’annuncio di Callum Hudson-Odoi del Chelsea che ha fatto sapere di aver contratto il Covid-19 ma di essere in buone condizioni. A quanto si apprende però oltre al Chelsea diverse altre big della Premier potrebbero essere alle prese con diversi loro tesserati contagiati e per questo avrebbero spinto per fermare il campionato e al tempo stesso e avrebbero preso a loro interno precauzioni per impedire il diffondersi ulteriore del virus.