Luis Alberto
Luis Alberto

Roma, 5 febbraio 2020- Servirà molto di più alla Lazio per riprendere il cammino netto dell'ultima parte del girone di andata: dopo il pareggio rocambolesco nel derby contro la Roma e la vittoria a valanga contro la SPAL, i biancocelesti devono accontentarsi soltanto dello 0-0 in casa contro il Verona, sorprendentemente in piena corsa verso l'Europa League.

E sono proprio i gialloblu ad avere in mano la prima importante occasione della partita dopo 15 minuti di gioco, con Veloso che chiama Strakosha al grandissimo intervento per evitare il gol. Per vedere il primo lampo dei ragazzi di Inzaghi bisogna aspettare il 20', quando Immobile supera la marcatura di Rrahmani e mette in difficoltà Silvestri costretto a respingere il pallone con i piedi. Prima della fine del primo tempo si sveglia definitivamente la Lazio: prima Lucas Leiva prova ad approfittare di una leggerezza delle difesa avversaria e poi al 37' Luis Alberto ci prova dalla distanza trovando però l'opposizione di Silvestri.

Il Verona non resta di certo a guardare e prova a beffare la squadra di casa con un tiro dal limite di Zaccagni, al quale risponde immediatamente ancora una volta Luis Alberto, questa volta arrivato vicinissimo al gol con un tiro che si stampa dritto sul palo.

Anche nella ripresa il copione è sempre lo stesso. Le due squadre si affrontano a viso aperto e arrivano più volte vicine al vantaggio, creando grandissime occasioni sia da una parte che dall'altra. L'euforia però svanisce attorno all'ora di gioco, a causa soprattutto del grande possesso palla della Lazio che provano così a contenere il Verona, sempre attivo e alla ricerca dell'occasione giusta per gelare l'Olimpico. Prima della fine c'è tempo per un ultimo tentativo disperato dei biancocelesti: i ragazzi di Inzaghi in pieno recupero cercano i tre punti con Luis Alberto, il più pericoloso di tutti, che fa esplodere un tiro dal limite ma trova l'opposizione di un super Silvestri, il vero eroe della serata per Juric.

Il tabellino

Lazio-Verona 0-0 (0-0)

Lazio (3-5-2): Strakosha, Patric, Acerbi, Radu, Luis Alberto, Milinkovic-Savic, Leiva, Lazzari (25' st Marusic), Lulic (25' st Jony), Immobile, Caicedo (38' st Parolo). A disp. Vavro, Luiz Felipe, Lukaku, Bastos, Parolo, Anderson, Minala, Marusic, Adekanye, Jony, Guerrieri, Proto. All. Inzaghi.

Verona (3-4-1-2): Silvestri, Rrahmani, Kumbulla, Gunter, Faraoni, Pessina, Veloso, Lazovic, Verre (25' st Eysseric), Zaccagni, Borini (44' st Dawidowicz). A disp. Adjapong, Dimarco, Dawidowicz, Empereur, Bocchetti, Eysseric, Lucas, Di Carmine, Stepinski, Pazzini, Radunovic, Berardi. All. Juric.

Arbitro: Abisso.

Ammoniti: Kumbulla (V), Milinkovic-Savic (L), Jony (L), Radu (L), Rrahmani (V).