Joaquin Correa
Joaquin Correa

ROMA, 22 agosto 2020 - Sarebbe dovuta essere in programma domani pomeriggio la partenza della Lazio alla volta di Auronzo di Cadore. La società però, con una nota apparsa sul proprio sito, ha annunciato che slitterà di 24 ore. I biancocelesti partiranno da Fiumicino il 24 agosto nel primo pomeriggio e raggiungeranno le Tre Cime di Lavaredo prima di cena. Il ritorno nella Capitale era inizialmente previsto per il 4 settembre, da capire se lo slittamento dell’arrivo inciderà sulla data di partenza o meno. Giornata intensa quella di oggi per gran parte della rosa. Prima i test nella mattinata all’Isokinetic, centro di medicina sportiva, poi nel pomeriggio la seduta di allenamento a Formello. La seconda dopo la ripresa di ieri. Squadra in campo alle 18.30 per un lavoro che giorno dopo giorno diventerà più intenso. Gli assenti sono Cataldi, Adamonis, Proto, Acerbi, Patric, Escalante, Lulic, Adekanye e Correa. Particolare il caso dell’argentino, rimasto bloccato in Grecia dopo le vacanze. Nelle scorse ore si è sottoposto al tampone di rito risultando negativo. Le autorità greche però, gli hanno impedito di tornare con un volo di linea, per questo l'ex Siviglia dovrà farlo con un charter privato. La speranza è che possa tornare in tempo per partire insieme alla squadra.

Dal campo le notizie positive arrivano da Lucas Leiva. Il brasiliano sarebbe dovuto tornare in campo nella giornata di lunedì, stando ai tempi segnati sulla tabella di marcia. Le sue condizioni però sono certamente migliori, il ginocchio operato nel pre-lockdown, e che lo aveva infastidito alla ripresa, sembra ora rispondere bene. Ecco perché già oggi si è rivisto in campo. Per lui un lavoro differenziato insieme al preparatore atletico Fonte, che lo ha seguito passo passo. Presto sarà il momento per lui di tornare in gruppo. Intanto Inzaghi, in attesa dell’arrivo di Fares e Muriqi, sempre più vicini, testa sul campo alcuni elementi. Primo su tutti Kiyine, tornato dal prestito alla Salernitana. Nonostante le prestazioni migliori siano arrivate da mezzala, l’ex Chievo si è mosso sulla sinistra, dove le condizioni di Lulic continuano a preoccupare. Si studiano quindi le alternative, Kiyine potrebbe essere una di queste.