Maurizio Sarri parla in conferenza
Maurizio Sarri parla in conferenza

Roma, 20 agosto 2021 - Sta per cominciare ufficialmente l'era Sarri alla Lazio: fin qui solo test amichevoli, ma da domani si scenderà già in campo per la Serie A. L'allenatore biancoceleste ha parlato in conferenza stampa per presentare la sfida con l'Empoli, peraltro sua ex squadra con cui si è tolto importanti soddisfazioni.

La conferenza di Sarri

Primo punto fondamentale la disponibilità dei giocatori in dubbio. "Felipe Anderson dovrebbe essere disponibile, ha sistemato le faccende burocratiche, ha dovuto pensare ad altro in questi giorni, ma dovrebbe essere disponibile. Ha giocato sia a destra che a sinistra alla Lazio, prevalentemente a destra al West Ham, può interpretare le due soluzioni, vedremo, ma in stagione lo vedremo su entrambe le fasce. Luis Alberto ha avuto 10 giorni di difficoltà per 2-3 acciacchi fisici, questa settimana si è allenato regolarmente".

Condizione della Lazio

In seguito il commento sui progressi della nuova Lazio di Sarri. "La situazione nostra è di costruzione chiaramente, in questo momento è in evoluzione e in divenire. Sono contento perché ho visto un grande livello di applicazione, si va a cambiare il modo di pensare il calcio, ci sono dei momenti in cui l'evoluzione sembra più veloce, altri in cui sembra interrompersi, questo fa parte del percorso. Ma ho visto un'applicazione feroce dei ragazzi, mi rende contento. Sinceramente vado a fare l'allenamento contento, mi sto divertendo" il suo punto.

L'acquisto di Pedro

Infine un commento sull'arrivo di Pedro, ultimo acquisto di quest'estate ufficializzato ieri. "Il nome di Pedro era stato buttato giù in estate insieme ad altri, si è aperto un canale, sono contento del suo arrivo. Lo conoscevo già, è stata sfruttata la possibilità. Non so se è pronto per giocare, è difficile dirlo, è stato con noi in questi due giorni, abbiamo un po' scaricato a livello di preparazione, sono stati allenamenti leggeri rispetto ai giorni precedenti. Difficile quindi valutarlo fisicamente, è bello brillante, quello sì, ma rientra nelle sue caratteristiche. Penso che uno spezzone possa farlo, non so quanto lungo. Difficile valutare da questi due allenamenti solo tattici" ha concluso Maurizio Sarri.

Leggi anche - Le probabili formazioni del turno di Serie A