15 mar 2022

Lazio, Sarri: " Contento di questo successo. Champions? Non ci pensiamo per ora"

Il tecnico biancoceleste ha parlato a Sky dopo la vittoria interna contro il Venezia

matteo airoldi
Sport
Sarri (ANSA)
Sarri (ANSA)

Roma, 14 marzo 2022 – Continua il buon momento della Lazio a cui basta il 146° gol in Serie A di Ciro Immobile – realizzato su calcio di rigore – per avere ragione del Venezia all’Olimpico e avvicinarsi nel migliore dei modi al derby di domenica contro la Roma. Il tecnico dei biancocelesti Maurizio Sarri nel dopopartita ai microfoni di Sky Sport ha espresso la sua soddisfazione per la prestazione dei suoi e per il risultato importante in termini di classifica: “Contro le squadre che lottano per salvarsi le partite sono sempre difficili – ha spiegato il tecnico toscano –. Gli spazi erano molto chiusi e noi siamo stati bravi nel non farli ripartire. Abbiamo avuto pazienza anche se forse, soprattutto nel primo tempo, la palla avrebbe dovuto circolare più velocemente. Nei 10’ dopo il vantaggio avremmo dovuto sfruttare le occasioni per chiuderla ma la squadra ha fatto bene. Io credo che le possibilità di vincere aumentino se si gioca bene. Sono contento del risultato e al tempo stesso della prestazione. Sarebbe potuta diventare una partita molto complicata e spiace non averla chiusa quando c’erano i margini”.
 

Il derby e l’obiettivo Champions



Ora testa al derby di domenica: “La Roma è forte e si è ulteriormente rinforzata con il mercato di gennaio. Parliamo di un avversario di livello altissimo anche se in questo tipo di partite conta relativamente perché il derby è una gara a sé”. Nel derby mancherà Zaccagni, squalificato dopo l’ammonizione rimediata questa sera: “Ho rivisto le immagini e Il contatto c’è. Ovviamente non tutti i contatti sono rigore e non dico che questo lo fosse ma non è neppure simulazione. E’ un contatto ginocchio contro coscia”. Infine, il tecnico biancoceleste ha preferito dribblare l’argomento qualificazione in Champions: “Non ci deve interessare per ora. E’ un obbiettivo troppo lontano per essere concreto. Dobbiamo darci degli obbiettivi partita dopo partita, che stimolano i giocatori e poi se qualcuno davanti sverrà vedremo”.

Leggi anche - Champions League in tv: orario e dove vedere il ritorno degli ottavi

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?