Ciro Immobile (La Presse)
Ciro Immobile (La Presse)

Roma, 15 aprile 208. Il 148esimo derby della Capitale termina con uno pareggio a reti inviolate che ha regalato qualche emozione solo nel finale di partita. Un risultato che non aiuta nessuno e che lascia le due squadre a pari punti.

Lazio-Roma 0-0, rivivi la diretta testuale

Serie A: risultati, classifica, marcatori

image

FORMAZIONI. Simone Inzaghi sceglie per il derby della Capirale 3-5-1-1 con Strakosha in porta, Luiz Felipe, De Vrij, Radu sulla linea difensiva, Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic e Lulic a centrocampo e Felipe Anderson a sostegno delle azioni offensive di Ciro Immobile. La "remuntada" della Roma contro il Barcellona fa scegliere a Di Francesco lo stesso modulo che si è rivelato letale per la squadra di Valverde. Il suo 3-4-2-1 è formato da Alisson con Fazio, Manolas e Juan Jesus in difesa, Bruno Peres, Strootman, De Rossi e Kolarov guidano il centrocampo mentre Schick e Nainggolan supportano le incursioni in area avversaria di Dzeko.

Fermi e arresti prima e dopo la partita. Cori su Anna Frank al ponte Milvio

PRIMO TEMPO: ROMA, SOLO POSSESSO PALLA. I primi minuti della gara sono all'insegna dell'intensità. Il risultato di questo derby potrebbe essere fondamentale in chiave europea per le due squadre, entrambe e 60 punti in classifica. Nei primi minuti del match è la squadra di Inzaghi che si dal punto di vista del pressing Immobile, Felipe Anderson e Milinkovic-Savic bravi a ostacolare la creazione di gioco della Roma. La prima occasione arriva proprio dai piedi di Parolo che dentro l’area di rigore raccoglie un pallone lasciato incustodito dalla difesa giallorossa: il destro del centrocampista sfiora la traversa. Se la Lazio all'inizio è stata più pericolosa la Roma si è concentrata sul possesso palla, alla mezz’ora è al 56% senza, però, riuscire mai a trovare verticalità. un possesso palla sterile, però perché non ha pur sempre senza mai trovare grande verticalità. La prima emozione per i tifosi della Roma arriva solo al 39esimo minuto quando Kostas Manolas serve con un cross basso Edin Dzeko che, ben piazzato in area, non riesce ad arrivare sulla palla. La seconda occasione dai piedi di Bruno Peres che, innescato da Nainggolan, centra il palo. Un minuto dopo è Edin Dzeko a lisciare il possibile goal del vantaggio su palla servita da Kolarov

image

SECONDO TEMPO, DZEKO SFIORA DUE VOLTE LA RETE DEL VANTAGGIO. Il secondo tempo parte con ritmi un po' più blandi. A inizio ripresa gli allenatori provano a cambiare le carte in tavola: Di Francesco sostituisce Schick con Under mentre Simone Inzaghi preferisce Lukaku a Lulic e Luis Alberto a Felipe Anderson dietro a Immobile. Al minuto 58 Dzeko prova a insaccare la porta di Strakosha ma la palla è alta sopra la traversa. La gara si trascina lentamente fino all'80esimo quando la doppia ammonizione di Radu lascia i biancocelesti in inferiorità numerica. Dopo 4 minuti è proprio la Lazio ad andare vicina al goal con Marusic che non riesce a finalizzare la bella triangolazione tra Leiva e Milinkovic-Savic. Nei minuti finali, però, c'è un assalto giallorosso con Edin Dzeko che, dopo il 90esimo, va vicino al goal in due occasioni: prima colpendo un palo e poi lasciando la palla scivolare fuori di pochissimo. Si conclude con un pareggio senza reti una gara che avrebbe potuto determinare importanti gerarchie in chiave europea.

Inzaghi e Di Francesco: "Partita equilibrata"