Strakosha festeggia con i suoi compagni
Strakosha festeggia con i suoi compagni

Roma, 9 maggio 2020- "È stato bello tornare a Formello, rivedere l’erba dei campi e i compagni di squadra, sia pur a distanza". Ai microfoni di Lazio Style, Thomas Strakosha commenta così il ritorno al centro di allenamento della Lazio dopo il lunghissimo stop. I biancocelesti infatti hanno ripreso gli allenamenti, in attesa di capire quale sarà il futuro della nostra Serie A.

Stare a casa però non è stato facile neanche per il portiere: "Non è stato facile stare a casa in queste settimane, anche se per noi calciatori è stato sicuramente meno difficile che per tanta altra gente. Ho passato le giornate vedendo film e allenandomi. Per fortuna ho avuto vicina la mia famiglia, altrimenti sarebbe stata molto più dura. A Formello ci si allena benissimo, molto meglio qui che in un parco. Il nostro centro sportivo era già uno dei migliori, adesso lo è ancora di più". Tutti sono tornati a seguire le direttive del mister Simone Inzaghi che proverà a far recuperare la forma migliore ai suoi giocatori il prima possibile, così da essere pronto per qualsiasi evenienza. E Strakosha non vede l'ora di ritornare a giocare: "Noi siano carichi, vogliamo ripartire, ma senza mettere nessuno in pericolo per colpa nostra. Giocare senza tifosi, se si tornerà a giocare, non sarà bello, ma è un momento di difficoltà per tutto il mondo".

Se il campionato dovesse ripartire, la Lazio dovrà provare a mantenere i ritmi della prima metà della stagione, quando era una delle candidate più accreditate per contendersi il primo posto assieme alla Juventus: "La pausa avrà sicuramente delle conseguenze, ma bisogna capire che è soprattutto una questione mentale. Io però sono fiducioso perché conosco la nostra forza. Stiamo insieme da quattro anni, siamo cresciuti tanto sia dal punto di vista tecnico sia da quello mentale".