Il confronto fra Immobile e il portiere del Rennes Salin
Il confronto fra Immobile e il portiere del Rennes Salin

Rennes, 12 dicembre 2019 – La Lazio dice addio all’Europa League. I biancocelesti escono sconfitti dal campo del Rennes per 2-0, complice la doppietta di Gnagnon. Nemmeno una vittoria sul campo dei francesi avrebbe permesso ai capitolini di accedere ai sedicesimi, in virtù della vittoria del Cluj contro il Celtic già qualificato.

PRIMO TEMPO – La Lazio non ha il giusto approccio alla gara, le gambe non sembrano pedalare come al solito e il pressing dei giovani del Rennes mette in difficoltà i difensori biancocelesti. I francesi ci provano con diverse conclusioni dalla distanza, la più pericolosa al 24esimo con Léa Siliki, che si accentra partendo dalla destra poi calcia sul secondo palo. Proto deve distendersi e compiere un miracolo per evitare lo svantaggio. I padroni di casa però, continuano ad attaccare e al 30esimo sugli sviluppi di un calcio d’angolo sbloccano la gara sfruttando un errore in marcatura di Acerbi, che regala a Gnagnon lo spazio per controllare e calciare il pallone alle spalle di Proto. La Lazio non sembra aver le forze di reagire e infatti la gara scivola via fino al 45esimo senza squilli da parte degli uomini di Inzaghi.

SECONDO TEMPO – Inzaghi non è soddisfatto ma la seconda frazione non sembra far registrare particolari cambiamenti. Da Cluj inoltre non arrivano buone notizie, per questo il tecnico piacentino decide di togliere dal campo Luis Alberto e Immobile. La Lazio sembra quindi alzare bandiera bianca, e in effetti anche nei secondi 45 minuti è solo il Rennes a fare la gara. Il gol del raddoppio arriva all’87esimo, ancora una volta con Gnagnon. Il giocatore del Rennes è il più lesto a raccogliere un pallone malamente allontanato da Proto sul tiro di Tait, e a depositare in rete per il 2-0. È il sigillo finale sulla gara: la Lazio saluta l’Europa League con 4 sconfitte e 2 sole vittorie nel girone.