Andreas Pereira
Andreas Pereira

Roma, 2 ottobre 2020 - Ecco Andreas Pereira. In casa Lazio è il giorno del brasiliano, sbarcato nella giornata di ieri nella Capitale presso l’aeroporto di Ciampino. Nella mattinata di oggi invece, le visite mediche di rito e poi la firma sul contratto che lo legherà al club di Lotito. Prestito con diritto di riscatto, il calciatore percepirà poco più di 2 milioni di euro a stagione. Domani il primo incontro con i nuovi compagni, poi subito in campo per mettersi a disposizione in vista dell’impegno di campionato contro l’Inter. Proverà a strappare una convocazione, le condizioni non ottimali di Correa potrebbero aiutarlo nella sua missione. L'ex United è l'ultimo rinforzo in casa biancoceleste, il mercato della Lazio dovrebbe infatti concludersi senza ulteriori colpi.

FORMELLO - Intanto presso il centro sportivo si continua a lavorare per preparare la sfida di domenica pomeriggio contro l’Inter di Conte. Per Simone Inzaghi e tutta la squadra una piacevole sorpresa. Sul campo infatti si rivede il capitano Senad Lulic. Il bosniaco arriva sul terreno di gioco, inizia il lavoro personalizzato in scarpe da ginnastica e si concede anche qualche palleggio. Un test per lui, che rientrerà da un infortunio alla caviglia operata due volte che lo ha tenuto lontano dal campo per otto mesi. Dovrà ritrovare la condizione atletica, anche la muscolatura ha risentito del lungo stop. Il cammino per il ritorno in campo è ancora lungo, ma rivederlo a Formello è un passo importante verso il rientro. In infermeria c’è ancora Luiz Felipe, che però procede verso il recupero dalla contusione alla caviglia destra e oggi ha svolto un differenziato. In difesa gli uomini per Inzaghi rimangono contati: Hoedt non è ancora stato ufficializzato, Vavro è alle prese con la pubalgia e Radu è stato sostituito con l’Atalanta per un fastidio muscolare. Le scelte saranno obbligate: Patric, Acerbi e Bastos (ancora sul mercato) partiranno dal primo minuto. La soluzione last-minute è quella di Parolo centrale. Inzaghi è già in emergenza.