Simone Inzaghi durante gli allenamenti della Lazio
Simone Inzaghi durante gli allenamenti della Lazio

Roma, 19 agosto 2019 - Un nuovo colpo chiuso per la Lazio: in giornata è arrivata la fumata bianca per l'acquisto di Strahinja Pavlovic, difensore classe 2001 preso dal Partizan Belgrado. Per lui i biancocelesti hanno investito circa 5.5 milioni di euro, ma al momento la volontà della società è quella di lasciarlo in Serbia per un altro anno, così da permettergli di crescere ancora in un ambiente che conosce bene e in cui potrà trovare la giusta continuità. In passato il giocatore era stato seguito già dalla Juventus, fortemente interessata a lui ma costretta ad abbandonare anzitempo la trattativa. 

In ogni caso però resta un segnale importante da parte della Lazio che si proietta già nel futuro con innesti di qualità e prospettiva. Pavlovic potrebbe diventare il profilo ideale per la difesa biancoceleste: nonostante la giovanissima età è già titolare con il suo Partizan, con il quale ha disputato tutte le partite ufficiali giocate fino a oggi fra campionato e preliminari di Europa League. Con il suo fisico importante (è alto 194 centimetri) il serbo è diventato uno dei difensori centrali più promettenti del panorama europeo, ma le sue caratteristiche gli consentono di giocare anche come mediano davanti alla difesa.

Simone Inzaghi dunque può stare tranquillo: l'investimento di Lotito punta verso un cambio generazionale del reparto più arretrato, arricchito anche dall'arrivo in questa stagione di Cipriano che è andato ad aggregarsi alla sezione giovanile prima di trovare la sua occasione in prima squadra.