L'esultanza dei giocatori biancocelesti dopo il gol del 4-1
L'esultanza dei giocatori biancocelesti dopo il gol del 4-1

ROMA, 12 gennaio 2019 – Vittoria agevole per la Lazio all'Olimpico contro il Novara. I biancocelesti nella gara valida per gli ottavi di Coppa Italia si impongono per 4-1 grazie alle reti di Luis Alberto, Milinkovic e la doppietta di Immobile. A poco serve la rete di Eusepi nei minuti iniziali della seconda frazione.

Lazio-Novara 4-1, rivivi la diretta 

PRIMO TEMPO – Partita senza storie all'Olimpico, dove la Lazio mette in chiaro le cose fin da subito. Ai biancocelesti bastano 45 minuti per mettere in cassaforte la gara. Caicedo ha la prima occasione del match al settimo minuto, poi sul ribaltamento di fronte il Novara rischia di andare in vantaggio con un contropiede concluso da Eusepi. Strakosha è bravo e fortunato, ma da quel momento la gara diventa a senso unico. Al 12esimo minuto Luis Alberto riceve al limite dell'area, mette a sedere due difensori lombardi e poi batte Benedettini. Passano pochi minuti e la Lazio raddoppia grazie ad un gol di Ciro Immobile dagli undici metri. Benedettini intuisce ma sulla respinta l'attaccante partenopeo non sbaglia. Partita in discesa per i capitolini, il Novara accusa il colpo e lascia grandi spazi agli avversari. Al 35esimo arriva anche la terza rete ancora con Immobile. Combinazione perfetta fra Luis Alberto e Lukaku che mette al centro per l'attaccante della Nazionale che da due passi segna la sua doppietta personale. In pieno recupero c'è tempo anche per la prodezza di Milinkovic, che su punizione trova l'incrocio dei pali portando a quattro le marcature dei biancocelesti

SECONDO TEMPO – Partita già decisa nella seconda frazione e ritmi più blandi in campo, anche se nei primi minuti il Novara accenna ad una reazione d'orgoglio. Al 48esimo l'arbitro Abbattista assegna alla formazione lombarda un calcio di rigore per un fallo di mano di Luiz Felipe in area. Dagli undici metri va Eusepi che non sbaglia e fa esplodere di gioia i 200 tifosi giunti fino all'Olimpico. Inzaghi capisce il momento e inserisce forze fresche, mandando in campo Durmisi e Berisha. L'ultima mezzora regala però poche emozioni. Per Inzaghi c'è tempo anche per far esordire il classe 2000 Pedro Neto e proprio il giovane portoghese si mette in evidenza con diverse iniziative personali, incoraggiato anche dai tifosi presenti. Proprio su una sua azione all'82esimo nasce l'occasione di Caicedo, che servito solo davanti al portiere sbaglia clamorosamente il gol del 5-1. Alla fine termina così all'Olimpico, con la Lazio che fa festa e accede ai quarti di finale.

Il tabellino.

Lazio: Strakosha; Bastos, Luiz Felipe, Acerbi; Marusic (31' st Neto), Milinkovic, Leiva, Luis Alberto (18' st Berisha), Lukaku (18' st Durmisi); Caicedo, Immobile.
A disp. Proto, Guerrieri, Patric, Silva, Badelj, Lulic, Murgia, Parolo. All. Inzaghi.  
 

Novara: Benedettini; Cinaglia, Chiosa, Bove, Visconti; Sciaudone, Ronaldo (12' st Buzzegoli), Nardi; Manconi (12' st Cattaneo), Schiavi (28' st Mallamo); Eusepi.
A disp. Di Gregorio, Drago, Migliavacca, Sbraga, Fonseca, Cordea, Kyeremateng, Stoppa. All. Viali. 

Arbitro: Abbattista di Molfetta.  

Reti: pt 12' Luis Alberto (L), 20' e 35' Immobile (L), 48' Milinkovic-Savic; st 4' rig. Eusepi (N). Note: Immobile (L) sbaglia un rigore al 20' pt.