Stefan Radu
Stefan Radu

ROMA, 25 agosto 2020 - Primo giorno di ritiro ad Auronzo di Cadore per la Lazio di Simone Inzaghi. Il tecnico biancoceleste ha richiamato alle 9 la rosa al campo Zandegiacomo, dove nei prossimi giorni dovrebbero andare in scena diverse amichevoli con alcune rappresentative locali e successivamente contro Padova e Vicenza. Al termine della seduta e dell’immersione nelle gelide acque del torrente che costeggia il campo, ai microfoni dei canali ufficiali della società è intervenuto il difensore della Lazio Stefan Radu: “Questo sarà un ritiro più corto rispetto agli altri, ci aspetta una stagione difficile. Adesso il popolo laziale si aspetta i risultati migliori. L'obiettivo è crescere ogni anno e fare bene. Il ritiro è fondamentale per ogni giocatore, perché è qui che si mette la benzina nella gambe. Lavoreremo tanto sull'aspetto difensivo e speriamo di ripetere una grande annata. Lulic? Eravamo abituati a bere il caffè insieme e quindi stamattina l'ho videochiamato: mi manca molto, manca a tutti e lo aspettiamo a braccia aperte”, ha commentato il romeno che poi prosegue: “Record? Sinceramente adesso guardo partita per partita. Se poi arriverà il record di presenze con la maglia della Lazio sarò l'uomo più felice del mondo. Oggi siamo partiti subito forte con un lavoro di forza. Già dallo scorso anno stiamo lavorando molto sulla difesa. Lavorando così tanto i miglioramenti si vedono. Noi siamo dei giocatori esperti e dobbiamo mantenere la lucidità di prendere meno gol possibile".

MERCATO - Intanto presto Simone Inzaghi potrebbe abbracciare alcuni nuovi innesti. Primo su tutti Pepe Reina, che stasera sbarcherà a Roma e domani mattina si sottoporrà alle visite mediche di rito. Successivamente la firma e la partenza alla volta di Auronzo per il portiere ex Napoli e ormai Milan. Chiuso anche l’affare Muriqi, la trattativa col Fenerbahce è ormai ai dettagli, col calciatore che arriverà per una cifra intorno ai 18 milioni di euro. Un esborso importante che permetterà a Simone Inzaghi di rinforzare con decisione il reparto avanzato. Sono ore calde anche per Fares, il prescelto per la fascia sinistra. La Spal sembra aver abbassato le sue pretese, la fumata bianca è vicina. Agli estensi andranno 7 milioni di euro più una contropartita.