Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

Roma, 24 dicembre 2020 - Una beffa nel finale di gara, a pochi secondi dallo scadere. Dopo una grande rimonta a San Siro e un’ottima prestazione di personalità, la Lazio si è arresa al minuto 92, complice la rete del 3-2 definitivo di Theo Hernandez. I biancocelesti sono rientrati nella notte nella Capitale. Cinque giorni di assoluto riposo per tutti, i ragazzi di Inzaghi staccheranno la spina fino al 28 dicembre. Ripresa fissata per martedì. Da valutare le condizioni dei calciatori infortunati alla cui lista si è aggiunto nella serata di ieri Joaquin Correa. L’argentino aveva accelerato i tempi dopo un affaticamento rimediato al polpaccio, ma dopo pochi minuti del primo tempo ha dovuto nuovamente fermarsi. La speranza è che non si tratti di una lesione muscolare, ma il rischio c’è eccome. Uno stiramento infatti, lo terrebbe lontano dai campi di gioco per almeno un mese. Oltre a lui, ai box ci sono anche Fares (stiramento al polpaccio), Acerbi e Leiva. Il difensore dovrebbe tornare a disposizione già per le prossime partite, il brasiliano invece, out da Lazio-Verona, potrebbe aver bisogno ancora di qualche giorno.

Patric: "Abbiamo giocato meglio del Milan"

Al termine della sfida fra Lazio e Milan ai canali ufficiali della società è intervenuto il difensore biancoceleste Gabarron Patric, il quale ha così commentato la gara: “Abbiamo giocato meglio di loro tranne i primi 15 minuti. Gli altri 70 abbiamo dominato e dovevamo vincere. Questa sconfitta ci fa male e ci rovina il Natale. Adesso dobbiamo essere forti come gruppo e cercare di vincere le prossime per restare li sopra. Uscita palla al piede? Stiamo crescendo mela fase di costruzione dal basso. Superando la prima pressione creiamo più pericoli davanti. Oggi meritavamo i tre punti, la gara ci lascia un sapore amaro. Rialzarsi? Dobbiamo avere la forza e il coraggio di non mollare. Siamo usciti da situazioni anche peggiori. Oggi era importante per finire al meglio l’anno. È un peccato aver perso la gara di oggi perché abbiamo dominato e anche il pareggio ci andava stretto”.

Leggi anche - Calcio, Gravina: "Ho temuto che non avremmo ripreso"