26 feb 2022

Lazio-Napoli, Spalletti: "Lotta scudetto per uomini forti"

Il tecnico toscano dopo gli ultimi risultati: "Siamo stanchi ma dovremo dare qualcosa in più"

giusy anna maria d'alessio
Sport
Luciano Spalletti (Ansa)
Luciano Spalletti (Ansa)

Napoli, 26 febbraio 2022 - Riprendere la marcia in campionato dopo la brutta settimana vissuta tra la frenata di Cagliari e il crollo interno con il Barcellona che ha fatto calare il sipario sull'avventura in Europa League: per farlo il Napoli, intenzionato a sfruttare i mezzi passi falsi di Milan e Inter, deve battere all'Olimpico la Lazio nella partita in programma domenica 27 febbraio alle 20:50, presentata in conferenza stampa da Luciano Spalletti.

Una bagarre ad andamento lento

 

Prima di pensare al futuro è inevitabile un passo indietro sul tonfo di giovedì sera che, dopo la precedente eliminazione dalla Coppa Italia, ha tolto agli azzurri un altro obiettivo stagionale: un risultato che rischia di minare l'autostima dei partenopei ora che il campionato entrerà in una fase di calendario molto dura. "La cosa che più mi infastidisce è che non siamo stati all'altezza di noi stessi. Da inizio anno abbiamo un nostro gioco che ci ha dato tante soddisfazioni, ma se vengono meno la qualità in fase di possesso e la gestione in quella di non possesso allora rischiamo di fare brutte figure". Se il Napoli piange, le altre squadre impegnate nella lotta scudetto di certo non ridono: ne deriva una clamorosa bagarre ai piani altissimi della classifica. "Si sta configurando una giostra bella e crudele per uomini forti che riguarda sia la caccia al titolo sia la rincorsa per un posto Champions: so che i miei ragazzi hanno riconosciuto l'importanza di questo momento a dir poco cruciale ma, allo stesso tempo, so anche che abbiamo perso delle energie. La speranza è di trovare dentro noi stessi delle forze extra per giocarci questa chance che c'è all'orizzonte che ci permetterebbe tra le altre cose di entrare per sempre nel cuore dei tifosi". All'orizzonte c'è innanzitutto la Lazio del grande ex Maurizio Sarri. "Qui lui ha portato un'idea di calcio che è ancora viva nei ricordi collettivi. Domani però sarà un avversario contro il quale non dovremo pensare di nasconderci per evitare di essere stanati".

Il punto sull'infermeria
 

 Idee chiare quelle di Spalletti, che in vista della gara dell'Olimpico può contare anche su qualche prezioso recupero dall'infermeria. "Osimhen sta molto meglio rispetto a quanto visto nei giorni scorsi. Lobotka sarà convocato ma difficilmente giocherà dall'inizio. Lozano ha detto che si sente meglio e che è soddisfatto della scelta di non operarsi, ma domani non ci sarà: discorso analogo per Anguissa, che avrà bisogno ancora di almeno una settimana in più per recuperare prima di altre valutazioni".

Napoli, grave errore e fischi per Insigne all'ultima in Europa
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?