Inzaghi (Ansa)
Inzaghi (Ansa)

Roma, 26 aprile 2021 – Grazie alla doppietta dello scatenato Correa e al gol finale di Ciro Immobile, la Lazio travolge il Milan con un rotondo 3-0 che fa scivolare i rossoneri al quinto posto per la prima volta dall’inizio della stagione. Ai microfoni di Sky, inevitabilmente soddisfatto per la prestazione dominante dei suoi, Simone Inzaghi che tornava proprio oggi sulla panchina biancoceleste dopo aver sconfitto il Covid: “Era l’unica chance che ci era rimasta per restare aggrappati al treno dei primi posti e i ragazzi sono stati molto bravi. La vittoria è stata netta e schiacciante. Donnarrumma su Correa e Immobile ha fatto parate che sanno fare pochi portieri nel mondo”. La reazione dopo il pesante ko contro il Napoli è quindi arrivata: “Le sensazioni che avevo erano buone e infatti abbiamo fatto una grande gara. A Napoli è stata una partita strana: siamo finiti sotto dopo appena otto minuti con episodi ancor più palesi di quelli di oggi, ma abbiamo comunque fatto una grande gara contro una squadra costruita molto bene”. Ora testa al serrato finale di stagione: “Dobbiamo arrivare a fine stagione senza rimpianti. Ci saranno tante gare ravvicinate e dovremo essere bravi a gestire le forze e i diffidati. Per il quinto anno di fila giocheremo in Europa, speriamo in Champions che un grande obbiettivo visti anche i nostri avversari”.

Pioli recrimina per la convalida del 2-0

Umori opposti sulla panchina rossonera. Mister Stefano Pioli elogia infatti l’operato della Lazio ma non risparmia una frecciata ad Orsato per il presunto fallo di Leiva su Calhanoglu nell’azione del 2-0, non ravvisato dall’arbitro: “La Lazio ha sfruttato meglio gli episodi. Nel primo tempo abbiamo giocato meglio e mi aspettavo un po’ di più dalla squadra, perché abbiamo le qualità fisiche e tecniche per far meglio. Il 2-0 ha complicato molto le cose ma non capisco come non possa essere fallo quello commesso su Calhanoglu. L’arbitro è andato a rivederlo al VAR. Mi pare evidente che Leiva prenda Calhanoglu e non la palla. Poi chiaramente noi avremmo dovuto fare di più. Adesso bisogna dimostrare di essere forti e reagire subito”. Pesante tra i rossoneri l’assenza di Zlatan Ibrahimovic: “E’ stato fuori molte partite e non ci voleva. Abbiamo bisogno di tutti. Presto dovrebbe tornare a disposizione. Vediamo”. Inevitabile che questo ko complichi la corsa Champions dei rossoneri: “Le cose si complicano molto perché le avversarie corrono forte. Non dobbiamo però piangerci addosso. I ragazzi sono intelligenti e hanno carattere. Mi aspetto una reazione importante”.

Leggi anche - Torino-Napoli 0-2: azzurri in zona Champions League