Il Milan vince all'Olimpico contro la Lazio (Ansa)
Il Milan vince all'Olimpico contro la Lazio (Ansa)

ROMA, 4 luglio 2020 - Prima sconfitta stagionale all'Olimpico per la Lazio di Simone Inzaghi, che viene sormontata dal Milan dell'ex Pioli. Finisce 3-0 per i rossoneri, grazie alle reti di Calhanoglu, Ibrahimovic e Rebic. Un passo falso che complica la lotta scudetto dei biancocelesti. 

Serie A, dirette, risultati e classifiche

Lazio-Milan 0-3, rivivi la diretta live

PRIMO TEMPO - I ritmi sembrano intensi, ma le occasioni e le emozioni latitano nei primi minuti. Tant’è che l’unico brivido della prima metà della frazione, è un non-tiro di Correa, che non riesce a sfruttare un cross teso di Jony al centro dell’area di rigore. Al 23esimo però, arriva l’episodio che sblocca la partita. Calhanoglu dalla sinistra converge verso il centro del campo, evita l’intervento di Leiva e poi calcia col destro, trovando la deviazione vincente di Parolo che sorprende Strakosha. La Lazio accusa il colpo e il Milan prende campo. Dieci minuti dopo un cross di Saelemaekers viene intercettato con la mano da Radu. Calvarese non ha dubbi e indica il dischetto dal quale si presenta Ibrahimovic. Lo svedese calcia basso, Strakosha intuisce e para ma è sfortunato sulla carambola del pallone che termina in rete. Partita che sembra in discesa per gli uomini di Pioli dopo il raddoppio, contro una Lazio sconsolata che arriva al tiro solo in un’occasione con Luis Alberto, il cui tiro si perde però sul fondo.

SECONDO TEMPO - Inzaghi prova a scuotere i suoi inserendo una punta di ruolo. Il prescelto è Adekanye, viste le assenze per squalifica di Immobile e Caicedo. La manovra biancoceleste sembra più fluida, Correa ha l’occasione per accorciare al 49esimo ma Donnarumma è ben posizionato. Al 52esimo la Lazio trova la rete con Lazzari, ma Calvarese annulla per fuorigioco. I biancocelesti attaccano ma inevitabilmente si scoprono e subiscono il colpo del KO al 59esimo. Bonaventura pesca in area Rebic, perso in marcatura da Vavro, il croato apre il piattone e batte Strakosha per la terza volta. Inzaghi prova a spronare i suoi che però non hanno più la forza e le motivazioni per provare una rimonta impossibile. E infatti il Milan può controllare e sfiora addirittura la quarta rete con Hernandez in due occasioni. Nella prima è bravo Strakosha a dirgli di no deviando con il piede, nella seconda invece, è il francese a sbagliare clamorosamente davanti al portiere biancoceleste. La Lazio esce sconfitta per la prima volta in questa stagione all’Olimpico, finora fortino inespugnabile, e vede allontanarsi la Juventus a sette distanze. Il Milan invece fa un passo importante verso l’Europa League.

Tabellino

Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu (10'st Vavro); Lazzari, Parolo, Leiva (1'st Adekanye), Milinkovic-Savic (22'st D.Anderson), Jony (10'st Lukaku); Luis Alberto, Correa (19'st Cataldi). In panchina: Proto, Guerrieri, Jorge Silva, Armini, Bastos, Falbo, A.Anderson. Allenatore: Inzaghi. 

Milan (4-2-3-1): G.Donnarumma; Conti (26'st Calabria), Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessie (41'st Biglia), Bennacer; Saelemaekers, Bonaventura (26'st Krunic), Calhanoglu (38'pt Paqueta); Ibrahimovic (1'st Rebic). In panchina: Begovic, A. Donnarumma, Gabbia, Laxalt, Brescianini, Maldini, Leao. Allenatore: Pioli. 

Arbitro: Calvarese di Teramo. 

Reti: 23'pt Calhanoglu, 34'pt Ibrahimovic (rig), 14'st Rebic. Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Lukaku, Paqueta. Angoli: 5-0 per la Lazio. Recupero: 2', 2'.