Bastos in marcatura su Lukaku (Ansa)
Bastos in marcatura su Lukaku (Ansa)

Roma, 6 ottobre 2020 - Calciomercato terminato e alle spalle, d’ora in poi a tenere banco sarà soltanto il campo e il calcio giocato. Una stagione che sarà piena di impegni, che segnerà per la Lazio il ritorno in Champions League. I rinforzi per Inzaghi sono arrivati, forse il tecnico biancoceleste si sarebbe aspettato qualcosa in più in difesa, dove è arrivato il solo Hoedt. Il periodo difficile, un budget non altissimo, nessuna cessione importante per fare cassa, non hanno permesso alla società di chiudere per gli obiettivi inizialmente sondati, a partire da Kumbulla, finito poi alla Roma. Tra l’altro, considerando l’apertura ancora per qualche giorno di alcuni mercati europei e non solo, questi giorni potrebbero essere decisivi per piazzare gli ultimi esuberi. Lukaku è finito in Belgio all’Anversa, Adekanye ha chiuso con il Cadice, altri giovani hanno raggiunto Salerno. C’è ancora la situazione di Bastos da valutare. Le offerte potrebbero arrivare dalla Russia, suo ex campionato, aperto fino al 17 ottobre, ma anche dal Qatar, che chiuderà i battenti il 25 ottobre. Stessa destinazione che potrebbe riguardare anche Caicedo, che Inzaghi terrebbe volentieri in rosa, ma che in caso di offerta superiore ai tre milioni di euro, rappresenterebbe un’affare non indifferente da mettere a bilancio. Si lavora, perlomeno in uscita.

MURIQI - La telenovela di giornata ha riguardato il nuovo attaccante biancoceleste Vedat Muriqi. Il kosovaro, che dopo aver messo alle spalle il Coronavirus, sta smaltendo un infortunio muscolare rimediato diverse settimane fa quando era ancora al Fenerbahce, è stato comunque convocato dalla sua nazionale per i prossimi impegni validi per le qualificazioni ad Euro 2021 e quelli di Nations League. Nonostante questo, la società ha deciso insieme al calciatore di evitare una sua partenza. Muriqi rimarrà a Formello per rimettersi in sesto. L’ufficialità è arrivata attraverso un comunicato: "Nonostante la grande insistenza della Federcalcio kosovara, la grande voglia del calciatore e la giusta collaborazione del club laziale, Vedat Muriqi non potrà presentarsi con la Nazionale del Kosovo nelle prossime tre partite. Il calciatore ha fatto gli ultimi test oggi alla Lazio, nell'ultima prova però si è capito ancora una volta che non c'è possibilità che sia pronto né per la partita di giovedì contro la Macedonia del Nord, né per le prossime due partite che la nostra nazionale giocherà in Nations League. La condizione fisica non gli consente in nessuna forma di essere vicino ai compagni di squadra della Nazionale”.