Lucas Leiva
Lucas Leiva

Roma, 9 giugno 2020 – Intelligenza tattica, esperienza, saggezza in campo, ma soprattutto tanta quantità. Lucas Leiva, a Roma ormai da tre stagioni, è uno dei segreti di Simone Inzaghi, che quasi mai rinuncia al centrocampista brasiliano. L’ex Liverpool, si è operato durante la quarantena per un problema fastidioso al ginocchio. Da più di una settimana però, è tornato in gruppo con i compagni, così come spiega ai microfoni di Redetv: "Per me è stata una decisione difficile. Ho preso tutte le precauzioni possibili, in realtà ho aspettato un po' quando ho sentito questo disagio al ginocchio. Però dopo 3 o 4 settimane ho visto che questo problema ha avuto un'evoluzione che non mi aspettavo. Ho guardato al lato positivo, ovvero quello che non avrei comunque perso partite. Ora il ginocchio sta bene, mi sto già allenando con il gruppo. Ovviamente parliamo di un intervento, quindi ci sono ancora alcune cose su cui devo completamente recuperare. Credo però che ce la farò in questi giorni che ci separano dall'inizio del campionato, il ginocchio starà bene".

Un campionato in cui la Lazio sta facendo grandi cose, inseguendo la Juventus al primo posto in classifica. Un solo punto divide i bianconeri dai biancocelesti, che adesso sognano davvero lo scudetto: "Il nostro obiettivo, prima di tutto, è quello di conquistare il piazzamento in Champions League. Poi, avendone la possibilità dal punto di vista matematico, cercheremo anche di conquistare il titolo. Abbiamo uno scontro diretto da affrontare. Ci sarà subito l'Atalanta, è una squadra che si sta distinguendo da diversi anni”. Leiva commenta poi anche la ripresa e le precauzioni prese: "Non sono spaventato, i protocolli che stiamo seguendo ci garantiscono la massima sicurezza per tornare a giocare. Penso che riprendere sia importante non solo per noi giocatori, ma per tutta la società che ama questo sport. Penso che il calcio possa dare un messaggio di speranza”. Chiosa finale sulla sua carriera: "Non penso alla fine della mia carriera. Certo, non escludo un ritorno in Brasile. Ho ancora molto da dare alla Lazio, sto pensando al presente. Di sicuro, se dovessi tornare in Brasile la mia prima scelta sarà il Gremio".