Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

Roma, 2 gennaio 2021 - È tempo di tornare in campo. La Serie A riapre ufficialmente i battenti domani. La Lazio di Simone Inzaghi se la vedrà a Marassi col Genoa dell’ex Ballardini. La classifica non sorride ai biancocelesti, che dovranno recuperare terreno sulle competitor per il quarto posto in questa seconda parte di stagione. “Abbiamo visto la partita a Milano, è stata buona. Ottimo sotto il profilo del gioco, ma in determinate gare non devi commettere errori. Dobbiamo fare come col Napoli, eravamo stati meno belli ma non avevamo sbagliato. A San Siro invece ne abbiamo commessi, e lì non te lo puoi permettere. Per il 2021 chiedo la continuità in campionato e di riprendere a vincere”, le parole di Simone Inzaghi in conferenza stampa.

"Valutiamo qualche innesto"

Nel periodo di sosta si è parlato con insistenza di mercato e necessità. In primis quella che riguarda gli esterni. Diversi i nomi accostati, da Bradaric a Ricca, passando per Romulo e Kamenovic. Molto dipenderà da un recupero o meno in tempi brevi di Lulic, così come spiega il tecnico biancoceleste: “La mia necessità è quella di avere tutti a disposizione da febbraio. Da quando ci siamo fermati e siamo ripartiti a maggio non riesco ad avere la rosa al completo. Domani avremo qualche defezione, con la società stiamo valutando, stiamo aspettando il capitano, secondo me per la fine del mese sarà con noi per darci una mano”. Non solo però, fra i temi più dibattuti anche quello del suo rinnovo di contratto: “Ci siamo sentiti e confrontati per Natale e Capodanno. Quando il presidente tornerà troveremo un accordo senza alcun problema”, ha proseguito. Chiosa finale sul rapporto con Caicedo. L’ecuadoregno è finito al centro di una telenovela per i suoi presunti malumori dovuti allo scarso impiego in campo: “Si è parlato tantissimo di lui, ma è uno di quelli con cui ho rapporto migliore. Nessun problema, a me basta guardarli negli occhi i miei giocatori”.

Leggi anche - Serie A, 15a giornata: probabili formazioni e orari tv