I giocatori della Lazio esultano dopo un gol
I giocatori della Lazio esultano dopo un gol

Roma, 19 marzo 2019 – Ultime 24 ore di riposo per la Lazio di Simone Inzaghi che domani tornerà a Formello per ricominciare a lavorare dopo la vittoria di domenica contro il Parma. Per preparare la sfida contro l’Inter ci saranno a disposizione due settimane di tempo, anche se il tecnico biancoceleste dovrà fare a meno di diversi giocatori convocati dalle rispettive nazionali. Nei giorni scorsi infatti, sono arrivate le chiamate per Bastos, impegnato nelle qualificazioni per la Coppa d’Africa con l’Angola, Badelj, che invece con la Croazia affronterà le qualificazioni per l’Europeo, così come Immobile, Marusic, Milinkovic e infine Pedro Neto, quest’ultimo impegnato con il Portogallo Under 19. A questi avrebbero dovuto aggiungersi anche Luiz Felipe, Berisha e Strakosha, convocati da Italia Under 21, Kosovo e Albania.

Tutti e tre rimarranno a Roma ad allenarsi, seppur per motivi diversi. Il primo ha infatti deciso all’ultimo istante di rinunciare alla casacca italiana per aspettare la chiamata del Brasile, sua terra natale. Una decisione alla quale ha fatto seguito un comunicato della Federazione italiana, e le parole dello stesso Luiz Felipe, che si è detto dispiaciuto, ma comunque convinto della sua scelta. Diverso invece il discorso per quanto riguarda Valon Berisha. L’ex Salisburgo è appena rientrato da un infortunio, non è ancora al meglio e per questo insieme alla società ha preferito restare ad allenarsi per recuperare al 100% approfittando del periodo di sosta. Nella giornata di ieri si è recato in Paideia per ulteriori accertamenti, molto presto tornerà agli ordini di Inzaghi a pieno ritmo. Chiude infine Strakosha. Al portiere albanese ha giocato un brutto scherzo il traffico di Roma. L’estremo difensore biancoceleste infatti, dopo la sfida col Parma, non è riuscito a raggiungere in tempo l’aeroporto. Un ritardo che il ct dell’Albania Panucci non ha preso bene, depennando Strakosha dalla lista dei convocati.