Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

ROMA, 8 febbraio 2020 – Un’altra occasione ghiotta per continuare a seguire le grandi e presentarsi alla sfida della prossima settimana contro l’Inter con un risultato positivo. La Lazio di Inzaghi scenderà domani in campo al Tardini contro il Parma, consapevole di quello che è diventato il suo ruolo all’interno di questo campionato: “Mercoledì eravamo delusi per il risultato, a parer mio abbiamo fatto una grande partita. Il Verona ci ha creato delle difficoltà. C'era amarezza per non aver trovato i 3 punti, ma anche la consapevolezza di aver fatto un'ottima gara. Abbiamo speso tanto fisicamente e mentalmente, forse di testa ancora di più. Una vittoria ci avrebbe creato meno scompensi", le parole del tecnico biancoceleste in conferenza stampa. Poi prosegue: “Mancano sedici partite, ci sono tantissimi punti. Dobbiamo fare il nostro percorso. Vediamo giornalmente, ogni partita ha delle insidie grandissime. Il Parma è la rivelazione del campionato come il Verona, ha un ottimo allenatore e giocatori fisici. Sarà la terza gara in una settimana. Dovremo essere pronti".

Inzaghi dovra fare a meno anche di diversi elementi, a partire da Radu e Milinkovic squalificati, passando per gli infortunati: “Bastos e Lulic. Quest’ultimo oggi a malapena camminava. Lui è generosissimo, si è trascinato da oltre un mese un problema alla caviglia, ora speriamo non debba fermarsi per tanto. È il nostro capitano, un giocatore importante per noi". Le notizie positive invece arrivano da Cataldi e Correa, che partiranno dalla panchina ma potrebbero rivedere il campo nel finale: "Vediamo domani mattina nella sgambata. Sicuramente non giocheranno dall'inizio, hanno entrambi discrete sensazioni, ma in questo momento non possiamo permetterci di andare incontro a nuovi infortuni". Chiosa finale sul percorso: "Stiamo facendo cose ottime, sensazionali. Non trovando una Juve o un'Inter con questo ritmo, saremmo al comando in altri campionati. Dobbiamo guardare noi stessi, in questa settimana serve un ultimo sforzo, è stata una settimana intensa, dispendiosa. A Parma serve la massima attenzione".