Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

Roma, 9 gennaio 2021 - Nel giorno del 121esimo anniversario dalla fondazione del club, Simone Inzaghi ha presentato il prossimo impegno della Lazio, che sarà impegnata al Tardini contro il Parma. Dopo la vittoria sulla Fiorentina, i biancocelesti vanno alla ricerca di un secondo risultato utile consecutivo per ritrovare quella continuità mai avuta in questa stagione e provare a scalare posizioni in classifica. “Sappiamo che abbiamo un po' di ritardo in classifica. Però c'è tempo. Con la Fiorentina forse non siamo stati belli come in altre partite non vinte, abbiamo però fatto una bella prova di carattere e concentrazione. Non era semplice per l'avversaria e il momento. Domani sarà una partita molto difficile, hanno cambiato l'allenatore da pochi giorni, D'Aversa conosce l'ambiente, saprà subito dove mettere le mani. La condizione generale è buona, certo qualche giocatore, per colpa delle assenze, ha dovuto giocare più di altri. Valuterò tutti nell'allenamento che manca". 

In casa Lazio sono diverse le situazioni al quale il club deve far fronte. Su Caicedo continuano a circolare voci di mercato, Pereira è rimasto deluso dal poco impiego e dalle ultime decisioni di Inzaghi. Un caso che però sembra subito essere rientrato. "Sappiamo che col mercato aperto per tutti gli allenatori è una situazione un po' strana. Ho visto bene Caicedo, ha fatto un'ottima gara così come a Genova. Per domani dovrò valutare le condizioni di tutti, abbiamo qualche acciaccato e vedremo come si presenteranno alla seduta di oggi. Con Pereira abbiamo già parlato dopo la Fiorentina, tutti vorrebbero dare il proprio contributo, anche Cataldi, Parolo, tutti gli altri. È un ragazzo di cui sono molto contento, sta cercando di ambientarsi velocemente, siamo soddisfatti di lui. Quando ho gli attaccanti cerco di metterlo in un'altra posizione, con Milinkovic e Luis Alberto però è difficile trovare spazio. Lui comunque dà segnali positivi. Domenica eravamo insieme dopo la gara, non ci sono problemi". Chiosa finale su Lulic e sul mercato: "Lo sanno tutti quanto sia importante, è il nostro capitano, un giocatore che con me in 4 anni sarà mancato due volte. Ha avuto una problematica importante, adesso siamo soddisfatti di come sta lavorando, secondo me siamo a buon punto, lo aspettiamo a braccia aperte. Sul mercato c'è un confronto continuo, normale che molto dipenda dal nostro capitano, ma in questi ultimi 3 giorni l'ho visto sulla via del recupero”.

Leggi anche - Lazio, Radu verso il record di presenze in Serie A