L'esultanza dei giocatori biancocelesti
L'esultanza dei giocatori biancocelesti

ROMA, 18 aprile 2019 – Vittoria con l’Udinese già archiviata. Non c’è tempo per fermarsi in casa Lazio, che dopo i tre punti conquistati ieri ha ritrovato fiducia in vista dello sprint finale per il quarto posto. I biancocelesti infatti, vincendo il recupero di campionato contro i friulani, hanno portato a sole tre lunghezze le distanze dal Milan. Inzaghi come al solito divide il gruppo in due. Seduta di scarico per chi ha giocato ieri partendo dal primo minuto, lavoro tecnico invece per tutti gli altri giocatori. Due soli gli assenti oltre a Berisha e Lukaku (stagione finita per entrambi). Sono Leiva, che probabilmente usufruirà di qualche ora di riposo vista la squalifica per la gara col Chievo, e infine Cataldi, ancora alle prese con un affaticamento al polpaccio. Inzaghi ritrova invece Radu e Marusic. Il primo ha superato la distorsione alla caviglia che gli ha fatto saltare gli ultimi impegni, il secondo invece aveva un fastidio all’adduttore. Entrambi si candidano per una maglia da titolare. I loro rientri consentiranno a Inzaghi di far ruotare un po’ i giocatori della sua rosa in vista dei tanti impegni ravvicinati.

Subito dopo lo stop di Pasqua infatti, i biancocelesti dovranno affrontare il Milan nella semifinale di Coppa Italia prima di rituffarsi nuovamente sul campionato. Altre notizie positive arrivano da Correa. Inizio di seduta con i compagni, poi un lavoro differenziato insieme ai collaboratori di Inzaghi. Anche per lui un problema alla caviglia lo aveva fermato durante la sfida col Milan. Potrebbe tornare fra i convocati per sabato, ma è probabile che Inzaghi decida di non rischiarlo. Davanti infatti è favorita ancora la coppia Caicedo-Immobile, che tanto bene ha fatto con l’Udinese. Domani sarà già tempo di vigilia e prove tattiche, ulteriori indicazioni arriveranno solo col gruppo al completo.