Correa insieme a Caicedo e Luis Alberto
Correa insieme a Caicedo e Luis Alberto

ROMA, 27 gennaio 2020 – Il pareggio contro la Roma nel derby ha lasciato invariate le distanze fra le due squadre capitoline in classifica, e ha avvicinato ulteriormente i biancocelesti alla Juventus, prima della classe. Un risultato positivo, nonostante la prestazione abbia lasciato a desiderare. In casa Lazio però, c’è preoccupazione per capire le condizioni di Correa. Il talento argentino, è stato costretto ad abbandonare nuovamente il campo anzitempo, così come successo nella trasferta di Brescia. Era rientrato per uno scampolo di partita con il Napoli in Coppa Italia, sembrava essere pronto per la sfida con la Roma. Scuro in volto però, ha però dovuto lasciare il posto a Caicedo. Si teme una ricaduta, o meglio, un peggioramento delle sue condizioni. Il problema al polpaccio non era stato ancora smaltito completamente, il rischio di una lesione è concreto. Oggi la squadra usufruirà di un giorno di riposo, domani Correa si sottoporrà invece a degli accertamenti per valutare l’entità del suo stop. La speranza è che si tratti solo di un indolenzimento, in caso contrario rischia di stare fuori almeno per un mese.

MERCATO – Si attendono i risultati degli esami con palpitazione. La Lazio senza l’argentino avrebbe a disposizione davanti soltanto Immobile e Caicedo. Adekanye ha bisogno ancora di tempo per crescere, non può rappresentare la prima alternativa. Ecco perché gli ultimi giorni di mercato, che sembravano poter essere anonimi per il club, potrebbero invece rivelarsi fondamentali. Dopo aver sondato Paloschi, che però ha chiesto la garanzia di giocare con continuità, Lotito potrebbe decidere di tornare su Jallow. Il calciatore della Salernitana è fuori dal progetto dei granata dopo le voci di mercato e la discussione avuta con i tifosi. Ventura non lo vede più e nelle ultime sfide lo ha sempre lasciato in panchina. Potrebbe rappresentare un’operazione low cost, che permetterebbe alla società di regalare a Inzaghi un’alternativa già pronta all’occorrenza. Saranno ore calde, tutto dipenderà da Correa.