Ciro Immobile non segna dal 7 febbraio
Ciro Immobile non segna dal 7 febbraio

Roma, 24 marzo 2021 - Per un attaccante che la scorsa stagione ha vinto la Scarpa d'Oro un'astinenza di un mese e mezzo dal gol è sicuramente un fatto inedito. Ciro Immobile e la necessità di sbloccarsi, dalla Lazio alla Nazionale, per trovare le migliori sensazioni e tornare a essere decisivo come spesso è stato negli ultimi tempi. Il momento attuale alla Lazio lo vede a secco dallo scorso 7 febbraio, quando segnò la rete decisiva per la vittoria sul Cagliari, ma da lì in poi non è riuscito più a trovare la via del gol.

Ciro da sbloccare

Nelle otto partite disputate dalla Lazio da quella vittoria sul Cagliari in poi solamente nel match di ritorno contro il Bayern Monaco Ciro immobile è rimasto in panchina, mentre per tutte le altre gare è sceso in campo senza segnare. Astinenza comprensibile dopo stagioni fatte di gol in sequenza, ma che sicuramente turba un attaccante di dimensione internazionale: anche perché un girone fa più o meno di questi tempi veniva da una striscia incredibile di 12 gol in 12 partite tra campionato e coppe, per una stagione della Lazio sfiancante con tante partite no-stop che sicuramente hanno influito sulla tenuta di tutta la squadra.

L'Italia per sbloccarsi

La situazione non è affatto preoccupante, ma è chiaro che per poter far sognare in grande sia la Lazio che la Nazionale Ciro immobile ha bisogno di ritornare alle sue migliori medie. L'Italia può essere la giusta occasione per tornare a fare gol, visto il trittico di partite in programma che gli darà occasione di attaccare la Top 20 della classifica all-time dei marcatori in azzurro. Nello scorso cammino verso l'Europeo ha segnato 3 volte in 4 partite e l'obiettivo è di ripetersi anche nel percorso che porta al Mondiale, visto anche il dualismo con Belotti, altra scelta possibile di Mancini per l'attacco. I gol con la Nazionale possono sbloccare l'attaccante anche per la Lazio, una pedina fondamentale per i grandi sogni di fine stagione, con l'obiettivo di conquistare l'Europa su due fronti. 

Leggi anche - Squalifica di sei anni per Blatter