Un gol e un rigore regalati alla Dea
Un gol e un rigore regalati alla Dea

Roma, 28 gennaio 2021- Hoedt è stato uno dei protagonisti in negativo per la Lazio nella sconfitta rimediata contro l'Atalanta e che è costata alla squadra di Simone Inzaghi l'eliminazione dalla Coppa Italia. Tante le critiche piovute sul giocatore alla fine della partita che hanno portato subito alle scuse rivolte ai tifosi via social. 

Grande voglia di riscatto

"Chiedo scusa a tutti i tifosi laziali e ai miei compagni di squadra. È stata colpa mia se siamo stati eliminati oggi. Adesso posso solo lavorare a testa bassa per farvi vedere che non sono il giocatore visto in campo oggi". Queste sono state le parole rivolte dal difensore olandese ai suoi sostenitori, delusi e amareggiati per gli errori commessi in campo che hanno portato l'Atalanta a vincere per 3-2. Non sono momenti felici per Hoedt che dopo aver regalato un gol e un calcio di rigore agli avversari, si ritrova ancora al centro della polemica come successo spesso nella sua avventura alla Lazio, dove non è sempre stato al centro del progetto proprio a causa dei suoi errori.

Le critiche social

La partita negativa contro la Dea rimette in discussione Hoedt: da quando è arrivato alla Lazio non è mai riuscito a convincere del tutto l'allenatore, finendo spesso in panchina in favore di Radu. Gli acciacchi del suo compagno di reparto gli hanno però permesso di giocare comunque 12 partite in campionato, senza mai fare quel salto di qualità che tutti si aspettavano. E ieri, dopo l'ennesima prestazione non buona, sono venuti fuori gli stessi dubbi che hanno accompagnato tutta la sua avventura biancoceleste. Non è mancata poi l'ironia social da parte dei tifosi che hanno associato il suo nome a foto di disastri naturali, un paragone forse esagerato ma che rende bene il pensiero dei sostenitori Laziali.

Leggi anche - Roma e Inter pensano allo scambio Dzeko-Sanchez