Sergej Milinkovic Savic
Sergej Milinkovic Savic

ROMA, 7 novembre 2019 – La prima vittoria nella storia del Celtic in Italia porta le firme di Forrest e Ntcham. Gli scozzesi all’Olimpico rimontano l’iniziale vantaggio di Immobile, e mettono nei guai la Lazio. I biancocelesti devono vincere con Cluj e Rennes e sperare che i romeni non ottengano punti nell’ultimo incontro proprio contro il Celtic.

PRIMO TEMPO – La Lazio consapevole dell’importanza della sfida comincia subito forte, sospinta dai suoi tifosi. Il pallino del gioco è sempre in mano agli uomini di Inzaghi, che dopo soli sette minuti mettono la gara sui binari giusti. Cross di Lazzari, Jullien prolunga senza allontanare e Immobile come un cecchino col piattone infila Forrest. I biancocelesti nonostante il vantaggio non rinunciano ad attaccare, alla ricerca del raddoppio che spezzerebbe le gambe agli scozzesi. Lazzari e Jony sono i più coinvolti, ma i loro cross vengono spesso respinti senza mezze misure dalla difesa del Celtic. Gli scozzesi non si fanno mai vedere davanti fino al 38esimo. Un errore di Milinkovic favorisce Elyounoussi, che serve con precisione in area Forrest. Per l’attaccante di Lennon è un gioco da ragazzi incrociare sul secondo palo e battere Strakosha. Un gol che però inizialmente non sembra scalfire la Lazio, che pochi minuti dopo si ripresenta davanti. Cross di Jony e colpo di testa di Parolo, il pallone finisce di poco alto.

SECONDO TEMPO – Nel secondo tempo il Celtic sale di intensità, chiude meglio gli spazi e la Lazio soffre le ripartenze veloci degli scozzesi. I biancocelesti creano poco, e infatti la prima vera occasione è per i biancoverdi con Edouard, che imbucato da McGregor si presenta davanti a Strakosha ma spedisce il pallone di poco al lato. Inzaghi prova a cambiare inserendo Luis Alberto, Lulic e Berisha. I primi due non si accendono, l’ultimo invece ha l’occasione per diventare protagonista ma sbaglia clamorosamente davanti a Forster calciando da due passi sul portiere degli scozzesi. Un errore che pesa e non poco, e che grazia ancora il Celtic. Gli scozzesi tengono botta, poi al 94esimo, in pieno recupero segnano con l’ex Genoa Ntcham il gol che condanna i biancocelesti e regala una storica vittoria agli uomini di Lennon.