Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

ROMA, 6 novembre 2019 – Una giornata importante quella di oggi per la Lazio. I biancocelesti si preparano ad affrontare il Celtic in uno scontro da dentro o fuori all’Olimpico. Una gara cruciale per poter ambire al passaggio del turno, per ora complicato dai risultati negativi ottenuti nelle gare d’andata. Lo sa bene Simone Inzaghi, che ha parlato chiaramente in conferenza stampa. “Domani un solo risultato, dobbiamo assolutamente vincere. Abbiamo in testa questo, dobbiamo muovere la classifica, ma non sarà semplice, il Celtic è un'ottima squadra, fisica e ha giocatori di qualità".

La Lazio dovrà comunque fare i conti con delle assenze importanti: “Non ho ancora un'idea precisa. Abbiamo finito le tre partite ravvicinate con qualche problema, sicuramente non ci saranno Radu, Marusic e Cataldi che è squalificato. Abbiamo qualche problema con Correa, Caicedo e Leiva, sono da valutare. Caicedo ha preso una botta alla spalla, temevamo un infortunio più grave, non ci sono fratture ma un grosso ematoma. Correa ha rimediato un colpo fortuito in allenamento, Leiva ha finito affaticato a San Siro. Su Immobile e Lulic sono invece fiducioso. Gli altri tre li terremo sotto osservazione tra oggi e domani”.

Al Celtic Park la Lazio fece una splendida gara, perdendo soltanto nel finale dopo aver sprecato molte occasioni. “Vorrei la stessa prova, ma con un risultato diverso. È stata un'ottima gara, ma certi errori a determinati livelli non te li puoi permettere. Il Celtic è abituato a certe partite europee. È stata una partita giocata a un ottimo livello, veloce e fisica. Sono stati decisivi gli episodi, se fosse entrato il palo di Correa forse sarebbe stato un altro risultato. Dobbiamo essere bravi a far girare gli episodi a nostro favore". Chiosa finale sui tifosi: "Spero che sia una bellissima giornata di sport, che vinca la squadra migliore, sperando sia la Lazio. Arriveranno tanti tifosi del Celtic, la Nord sarà chiusa ma saranno parecchi anche i tifosi della Lazio. Speriamo di vincere".