Danilo Cataldi va in nazionale
Danilo Cataldi va in nazionale

Roma, 8 novembre 2021 - Fin qui è stata una grande stagione per Danilo Cataldi che è riuscito a esprimere al meglio il suo talento, come mai gli era riuscito in carriera. Dopo gli infortuni di Zaniolo e Pellegrini, il Ct Roberto Mancini ha deciso di puntare sul centrocampista laziale per la sua Nazionale, portandolo con sé per i prossimi due impegni chiave dell'Italia.

Cataldi in nazionale

Le prossime due partite saranno infatti fondamentali per gli Azzurri per strappare il pass Mondiale, sfuggito nel quadriennio precedente: contro Svizzera e Irlanda del Nord ci saranno gli ultimi due impegni del girone che decreteranno se l'Italia si qualificherà o meno direttamente alla fase a gironi di Qatar 2022 o se dovrà passare ancora una volta dagli spareggi, fatali per Russia 2018. E per Cataldi tornare in nazionale a distanza di cinque anni in un contesto del genere è sicuramente una situazione gratificante: è vero che ci sono poche possibilità vista l'importanza della partita di poter trovare minuti, ma considerando le tante assenze a centrocampo dovrà farsi trovare pronto perché potrebbe toccare a lui a partita in corso, soprattutto se l'Italia dovesse vincere lo scontro diretto dell'Olimpico contro la Svizzera, ritrovandosi in tal caso con la possibilità di qualificarsi anche solo con un pareggio nell'ultimo turno in Irlanda del Nord.

Premio alla stagione

Fin qui Danilo Cataldi ha vissuto la sua migliore stagione in carriera: per quanto ci siano state già annate importanti per lui alla Lazio, inclusa quella in cui ha segnato nel Derby, mai come quest'anno sta trovando sicurezza e continuità. Riesce a dare un apporto tecnico e a lasciare il segno in maniera molto più convincente rispetto al passato, tanto da insidiare anche un totem come Lucas Leiva per la formazione titolare. ora allenarsi con i Campioni d'Europa sarà sicuramente uno stimolo per migliorare e provare a restare nel giro per essere chiamato anche quando non ci saranno tanti forfait tutti assieme. 

Leggi anche

Verso il tutto esaurito per Italia-Svizzera