8 feb 2022

Lazio, Sarri: "La Coppa Italia è antisportiva. Voglio motivazione"

L'allenatore biancoceleste commenta la sfida contro gli uomini di Pioli: "Non ho idea sulla formazione, ma la Coppa Italia è un traguardo importane"

ada cotugno
Sport
Sarri analizza la sfida con il Milan
Sarri analizza la sfida con il Milan

Roma, 8 febbraio 2022- Alla vigilia della partita di Coppa Italia tra Lazio e Milan, Maurizio Sarri ai microfoni di Lazio Style Channel ha commentato tutte le insidie della sfida. In campionato le due squadre si sono già affrontate a San Siro, con una netta vittoria dei rossoneri per 2-0. Da allora però è trascorso molto tempo e anche i biancocelesti sono cambiati, trovando lo sprint per la corsa all'Europa. Adesso però l'obiettivo è continuare il cammino in coppa, uno degli obiettivi di questa stagione.

 

Una competizione antisportiva

 

Maurizio Sarri non le manda a dire sulla formula della Coppa Italia, una competizione a suo modo di vedere antisportiva. Questo però non serve a coprire le ambizioni della Lazio che vuole comunque avanzare in questo torneo: "Lazio e Milan ci arrivano con i presupposti giusti, loro hanno vinto il derby, match che dà tanta benzina. Noi veniamo da una vittoria importante. Dispiace che la Coppa Italia sia una delle competizioni più antisportive del mondo, con un sorteggio che non si sa quando viene fatto e da chi viene fatto. Ma questo è: una competizione per far arrivare alle dirette televisive certe squadre. Noi abbiamo fame e voglia contro una squadra che è in corsa per lo scudetto, ce la giochiamo a tutti i costi".

 

Dubbi di formazione ma tanta voglia di vincere

 

L'allenatore della Lazio non si sbilancia sugli uomini ai quali si affiderà per affrontare il Milan: "Non ho idea sulla formazione al momento. Serve una partita senza condizionamenti, in campionato abbiamo perso in maniera netta, ma non ci deve condizionare. Voglio motivazione, loro sono in lotta per lo scudetto e magari la Coppa Italia può diventare un obiettivo secondario. Per noi invece non è così: siamo nella terra di nessuno, non possiamo scegliere una competizione e la Coppa Italia è un traguardo importante. Per ora spariamo tutte le cartucce in tutte le competizioni in cui siamo".

Leggi anche - Juve, lesione al polpaccio per Chiellini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?