Bucarest, 14 febbraio 2018 – Rifinitura nella mattinata, partenza verso la Romania nel primo pomeriggio, poi un ritardo aereo e il traffico di Bucarest a far slittare l'arrivo dei biancocelesti all'Arena Nationala che ospita le partite dello Steaua. È vigilia di Europa League per la Lazio, che nei sedicesimi di finale affronterà la compagine romena. I capitolini sono alla ricerca di una vittoria, per mettere alle spalle un periodo che li vede venire da tre sconfitte consecutive in campionato. Per presentare la gara, in conferenza stampa è intervenuto il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi: “Non vediamo l'ora di tornare a giocare. È un momento negativo per noi in termini di risultati. Ne abbiamo parlato con i ragazzi, e abbiamo analizzato con tranquillità i nostri errori, vogliamo riprenderci”, ha spiegato.

Poi sulla Steaua: “Troveremo una squadra con giocatori tecnici e rapidi, e giocheranno in casa. Servirà una partita da Lazio per fare risultato. Abbiamo preparato bene questa partita, anche perché vogliamo continuare il nostro percorso in Europa. Abbiamo voluto con tutte le forze questa qualificazione, anche se adesso paghiamo il fatto di aver fatto sei mesi a livelli e ritmi importanti”. La speranza è di riprendersi al più presto per centrare gli obiettivi prefissati: “Adesso siamo qua, e vogliamo andare avanti sperando di passare il turno e di centrare anche la finale di Coppa Italia. È normale che si possa cadere, ma con la lucidità, sono sicuro che usciremo tranquillamente da questo periodo”. Chiosa finale su Anderson, tornato in gruppo dopo il battibecco avvenuto al termine della sfida col Genoa: “È ritornato ad allenarsi col gruppo capendo di aver sbagliato. L'ho visto concentrato e motivato, ed era questo quello che volevo vedere in lui. Non partirà dall'inizio domani, ma potrebbe essere un'arma importante a gara in corso. È un ragazzo sensibile, e il fatto di averlo visto sereno mi tranquillizza”.

LEIVA – A Simone Inzaghi ha fatto seguito anche Lucas Leiva, che ha confermato la voglia dei biancocelesti di uscire da questo periodo negativo: “Domani dobbiamo fare una grande partita, dobbiamo essere compatti e concentrati. Se facciamo un buon risultato qui, abbiamo chance per andare avanti. Non è un buon momento, ma nel calcio c'è sempre la possibilità di riscattarsi. Domani può essere l'occasione giusta. Spero di aiutare la squadra e di fare del mio meglio”. In conclusione: “Facendo una buona gara la fiducia tornerà. La squadra deve essere tranquilla per ricominciare a ottenere buoni risultati”.