Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

ROMA, 22 luglio 2020 - Dopo aver detto definitivamente addio alle speranze scudetto, la Lazio si concentra sul finale di campionato per chiudere al meglio la stagione e ottenere il prima possibile la matematica qualificazione in Champions League. Alla vigilia della sfida contro il Cagliari, Simone Inzaghi, che si appresta a festeggiare la 200esima panchina in biancoceleste, ha così presentato la gara: “Fa piacere raggiungere la 200esima panchina domani, dopo quattro anni è un traguardo importante che mi rende orgoglioso. Sappiamo però che ci manca la matematica per la Champions e dobbiamo conquistarla col Cagliari, contro il quale non sarà semplice. La partita d'andata? Fu una grande vittoria che arrivava prima della partenza per Ryad. A Cagliari ora c'è Zenga, lo stimo, è un ottimo allenatore, si è trovato di fronte diverse problematiche che stanno risolvendo. Dovremo essere bravi". Poi, ai microfoni dei canali ufficiali della società prosegue: "Qualche recupero contro il Cagliari? Manca ancora la rifinitura, vedremo se riusciremo a recuperare qualcuno, però aldilà degli uomini conterà la prestazione. I miei ragazzi? Sappiamo tutti che momento stiamo vivendo, la situazione d’emergenza. Cataldi è stato un esempio. Si è infortunato a Bergamo, non avrebbe dovuto giocare nessuna di queste partite, ma si è reso sempre disponibile perché sapeva che ci mancavano giocatori importanti. Lui è stato fondamentale per noi.

CANIGIANI - Dubbi e incertezze sulla campagna abbonamenti della prossima stagione. Fin quando non ci saranno indicazioni sulla possibilità di far entrare i tifosi allo stadio, rimane difficile procedere. Di questo e molto altro ne ha parlato il responsabile del marketing biancoceleste Marco Canigiani: “Stiamo facendo ancora delle ipotesi. Finché non avremmo indicazioni precise, diventa quasi impossibile pensare a qualcosa di più concreto. Qualunque cosa che uno può pensare può essere stravolta da procedure e altri fattori. Viviamo alla giornata. Speravamo di poter riaprire gli stadi già dalle ultime giornate, c’erano dei segnali positivi da questo punto di vista, ma ormai i tempi sono stretti. Nel momento in cui ci dovesse essere un via libera proporzionale alla capienza dello stadio, la Lazio sarebbe avvantaggiata perché ha uno stadio capiente come l’Olimpico. Speriamo di riaprire con l’inizio della prossima stagione”. La Lazio si sta poi muovendo per rimborsare anche gli abbonati di quest’anno: “Tra pochi giorni ci saranno delle novità e i tifosi sapranno cosa potranno fare. Seguiremo le linee guida date dalle autorità. Stiamo predisponendo i voucher per il rimborso. I soldi potranno essere riutilizzati. Stiamo definendo gli ultimi dettagli”, ha concluso.