Ciro Immobile e Luis Alberto
Ciro Immobile e Luis Alberto

Roma, 24 ottobre 2020 - La Lazio soffre ma porta a casa tre punti importanti per risalire la classifica di Serie A. I biancocelesti all’Olimpico si impongono col Bologna grazie alle reti di Immobile e Luis Alberto. Il gol nel finale di De Silvestri non basta ai felsinei per riacciuffare il risultato nel finale.

Primo tempo

Ritmi alti ma poche occasioni ed emozioni degne di nota. Le squadre sono ben organizzate, si difendono bene e concedono pochi spazi. La prima occasione la crea il Bologna al 12esimo. Svanberg in percussione si presenta al limite dell’area e poi batte Reina con un fendente che finisce all’angolino. L’azione è però propiziata da un recupero palla falloso di Schouten che Irrati, richiamato dal Var, ravvisa annulla la rete. Nella Lazio quello più ispirato sembra essere Luis Alberto, che prova a prendere le misure con due tiri dal limite dell’area. Il primo finisce di poco al lato, il secondo viene intercettato senza problemi da Skorupski. Al 30esimo interessante contropiede condotto personalmente da Palacio, che si presenta in area e lascia partire un fendente che termina al lato. Nel finale della prima frazione, la Lazio sfortunata è costretta a una doppia sostituzione per gli infortuni occorsi a Marusic e Leiva, sostituiti da Lazzari ed Escalante.

Secondo tempo

Le squadre si allungano, la Lazio con più spazi sembra prendere maggiormente in mano il pallino del gioco. Al 49esimo Akpa Akpro ha l’occasione per sbloccarla servito in area da Correa. L’ivoriano però ci mette troppo a calciare da due passi e si fa ribattere la conclusione da Danilo. La partita è bloccata, serve una giocata per sbloccarla. Come quella che si inventa Luis Alberto al 54esimo. Lo spagnolo ruba palla a Danilo a centrocampo, supera Svanberg in dribbling e poi dall’interno dell’area calcia potente sotto l’incrocio dei pali. La Lazio si sblocca, il Bologna rimane ordinato ma concede qualcosa in più. Al 76esimo il raddoppio biancoceleste: cross di Lazzari, Muriqi colpisce di testa ma non è decisivo. Fares tiene però vivo il pallone e serve dietro Immobile, che anticipa Tomiyasu e batte Skorupski per la seconda volta. La partita sembra da quel momento in cassaforte, i cambi di Mihajlovic, con l’ingresso di Barrow e Santander danno però maggiore vivacità al Bologna. Al 91esimo Santander si gira in area di rigore e serve tutto solo De Silvestri. L'ex Lazio, a tu per tu con Reina, non sbaglia e riapre la gara. I minuti finali sono intensi, ma la Lazio si difende bene e salva il risultato ritrovando la vittoria in campionato.

Leggi anche: L'Inter passa a Genova 0-2, decidono Lukaku e D'Ambrosio