L'esultanza dei giocatori del Bologna dopo il gol di Orsolini
L'esultanza dei giocatori del Bologna dopo il gol di Orsolini

ROMA, 20 maggio 2019 – Partita scoppiettante all’Olimpico fra Lazio e Bologna. Il posticipo della 37esima giornata termina 3-3 regalando ai felsinei la matematica salvezza a 90 minuti dalla fine del campionato.

PRIMO TEMPO – Il Bologna alla ricerca del punto salvezza, la Lazio, già qualificata in Europa League dopo la vittoria in Coppa Italia, per chiudere in bellezza davanti ai propri tifosi. Ne esce fuori una partita aperta senza esclusione di colpi. Tanti spazi e occasioni per far male, e infatti i capitolini ne approfittano subito al 13esimo. Leiva pesca in area Correa che col tacco si fa beffa di due difensori avversari e poi batte Skorupski da due passi. Al 22esimo Orsolini ha l’occasione per pareggiare i conti: tiro a botta sicura dall’interno dell’area, Luiz Felipe però si immola sul pallone salvando la sua porta. La Lazio si diverte in campo e cerca in tutti i modi di far segnare Immobile, alla ricerca del gol che manca da 6 gare. L’attaccante partenopeo ha due occasioni, la prima al 29esimo, con un tiro dall’interno dell’area che però non sorprende Skorupski, la seconda, la più importante al 39esimo con Parolo che lo invola verso la porta. Il tiro è piazzato ma il pallone finisce a fil di palo facendo disperare Inzaghi e i tifosi.

SECONDO TEMPO – Grandi emozioni però le regala la seconda frazione di gioco in cui succede di tutto. Il Bologna entra in campo con un’altro spirito, al 50esimo trova il pareggio con Poli, che riceve in area da Palacio e poi trafigge Guerrieri, esordiente quest’oggi in Serie A. Passano pochi secondi e i felsinei passano in vantaggio con un’azione travolgente. Cross di Orsolini, colpo di testa di Palacio al centro dell’area e conclusione finale di Destro, che sigla il suo quinto gol in questo campionato, approfittando dell’errore della difesa laziale. Ma le emozioni non finiscono qui: al minuto 59 Bastos, in un’insolita posizione offensiva, sorprende Skorupski con un tiro a giro dal limite dell’area. Il Bologna non dispera e con coraggio si riversa nuovamente davanti. Al 64esimo una sponda in area di Destro, pesca in area Orsolini, il quale con un colpo al volo di prima intenzione batte per la terza volta Guerrieri. Inzaghi non vuole perdere l’ultima gara stagionale in casa e si gioca il tutto per tutto inserendo Cataldi e Milinkovic. Proprio il serbo tira fuori dal cilindro l’ultima perla della serata con una punizione dai 30 metri che si infila nell’angolino basso della porta del Bologna. Alla fine all’Olimpico termina 3-3, con il Bologna che ottiene con una giornata di anticipo l’aritmetica salvezza.

Il tabellino

Lazio-Bologna 3-3  

Lazio (3-5-2): Guerrieri; Bastos, Luiz Felipe (53' Armini), Acerbi; Romulo, Parolo, Leiva (73' Milinkovic), Badelj (64' Cataldi), Lulic; Correa, Immobile.
A disp.: Proto, Furlanetto, Patric, Wallace, Marusic, Durmisi, Jordao, Mohamed, Capanni. All.: Simone Inzaghi.  

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Pulgar, Poli (80' Dzemaili); Orsolini, Soriano, Palacio (90' Krejci); Destro (71' Santander).
A disp.: Da Costa, Calabresi, Helander, Paz, Donsah, Nagy, Poli, Svanberg, Edera, Falcinelli. All.: Sinisa Mihajlovic.  

Arbitro: Pasqua.  

Note. Ammoniti: 51' Destro (B), 63' Correa (L), 67' Leiva (L).

Marcatori: 14' Correa (L), 50' Poli (B), 51' Destro (B), 59' Bastos (L), 63' Orsolini (B), 80' Milinkovic (L)