Lautaro Martinez
Lautaro Martinez

Un 2021 da incorniciare per Lautaro Martinez. Scudetto da protagonista con l'Inter, Copa America con la nazionale argentina guidata da Leo Messi. Due trofei importanti per la definitiva consacrazione. Il 'toro' argentino è rientrato da eroe a Bahia Blanca e i cronisti presenti lo hanno intercettato. Ecco un estratto riportato da Olé.

Siamo nella storia

Riecheggia ancora il grande successo dell'Argentina in Copa America, primo vero trofeo per Leo Messi con la nazionale. Di questo ha parlato Lautaro Martinez: "Quando i giorni passano capisci cosa hai raggiunto - le sue parole - Siamo nella storia perché abbiamo raggiunto un grande traguardo e in modo incredibile. Messi? E' il miglior giocatore del mondo, si allena al massimo ed è un esempio per tutti. Dobbiamo divertirci e imparare da lui".

Fase di carriera importante

 

A livello personale, la maturazione di Lautaro Martinez è sempre più evidente. Grande lavoro fisico e psicologico per l'attaccante nerazzurro: "Fisicamente sono cambiato molto - dice il 'toro' - Lavoro con un nutrizionista e ho raggiunto un livello altissimo. Ma penso sia stato più complicato lavorare sulla testa: sono padre e sono maturato e sto vivendo sensazioni uniche con la mia famiglia". Grandi gioie dunque per Lautaro: "E' un momento molto importante della mia carriera. Quest'anno ho vissuto momenti incredibili, sensazioni che non avevo mai provato. Lo sognavo da bambino". Un Lautaro al lavoro anche per limitare le proteste, consapevole che il suo rendimento con l'Inter decreterà il suo successo anche in nazionale: "Ho avuto tanti cartellini gialli. È il mio carattere, il mio modo di essere. Oggi con l'aiuto degli psicologi sono migliorato molto, protesto meno. Se guardi le statistiche, accumulo meno cartellini gialli. tutto quello che faccio all'Inter mi aiuta poi a stare in Nazionale".

Calciomercato Serie A, tutte le trattative