Lautaro Martinez
Lautaro Martinez

Milano, 9 maggio 2020 – Un doppio filo lega Inter e Barcellona: Lautaro Martinez e Arturo Vidal. I blaugrana continuano a spingere per l’argentino, ma non arrivano alla clausola da 111 milioni di euro utile per prelevarlo – magari forti di un accordo col giocatore, come sostengono in Spagna – mentre l’Inter lavora su Arturo Vidal, consapevole che potrà prenderlo a cifre contenute staccandolo dalla trattativa per l’attaccante.

Niente contropartite

Si fa dura per il Barcellona. Se i catalani vorranno prendere Lautaro Martinez dovranno sborsare 111 milioni di euro, cifra importante nel calcio post coronavirus. Non ci saranno sconti e non ci sarà modo di inserire contropartite tecniche. Vale soprattutto per Arturo Vidal che il Barcellona valuta trenta milioni di euro per sperare in uno sconto sull’argentino: Marotta non ci sente. L’amministratore delegato è fermo e deciso: o clausola o il ragazzo resta. Non solo, il dirigente contrattacca e tratta per Vidal, forte della probabile separazione alla riapertura del mercato tra i catalani e il cileno. E nonostante abbia 33 anni Antonio Conte lo considera come un rinforzo vitale per la sua Inter.

Costa la metà

Il contratto del mediano cileno scade nel 2021, questo significa che alla riapertura del mercato ci sarà l’unica possibilità per il Barcellona di cederlo evitando il parametro zero. L’Inter è alla finestra, Vidal riabbraccerebbe Conte e Marotta è consapevole che la quotazione di un 33 enne in scadenza non può essere di 30 milioni. L’amministratore delegato pensa di poterlo prendere alla metà della valutazione del Barcellona e di staccarlo dalla trattativa per Lautaro su cui conteranno solo i soldi cash. Insomma, nonostante Marotta non apprezzi particolarmente le clausole rescissorie, in questa situazione di crisi economica l’Inter ha ancora il coltello dalla parte del manico: se ci sarà cessione arriveranno 111 milioni di euro da investire sul mercato, altrimenti Lautaro rimarrà mentre resterà intatta la possibilità di prelevare Vidal. Quasi due piccioni con una fava.