Dejan Kulusevski (foto Lapresse)
Dejan Kulusevski (foto Lapresse)

Milano, 3 dicembre 2019 - Più Dejan Kulusevski che Arturo Vidal. Queste sono le indicazioni che oggi indirizzano l'Inter verso il mediano dell'Atalanta, in prestito al Parma, per il mercato di gennaio. Servono rinforzi a centrocampo, con Barella out fino a gennaio e Sensi ancora da valutare. Marotta si muove con il club orobico per anticipare tutti e beffare la Juventus.

DUELLO MAROTTA-PARATICI - Si preannuncia ancora un duello tra Inter e Juventus sul mercato dopo quello per Lukaku e dopo quello che invece è nato sul campo per lo Scudetto. Nel mirino di entrambi i club c'è Dejan Kulusevski, mediano esploso nelle fila del Parma ma di proprietà dell'Atalanta. Paratici, ad esempio, lo ha visionato dal vivo nel corso dell'ultimo Bologna-Parma, mentre Marotta da tempo lo segue consapevole della necessità di rinforzare l'Inter. Il motivo è presto detto, Barella rientra in inverno inoltrato e Sensi è ancora sotto osservazione per l'infortunio muscolare che lo tormenta da un mese. Ad oggi è difficile stimare tempi certi di recupero. Ma per Kulusevski entrano in ballo diversi fattori per gennaio. Il primo è il Parma, che dovrà accettare di liberarlo avendolo prelevato in prestito fino a giugno, il secondo è l'Atalanta, proprietaria del cartellino. Si sa, la Dea è una bottega cara e Percassi pregusta la plusvalenza. Proprio il proprietario del club nerazzurro ha parlato a Sky sul futuro del giocatore: "E' un grande talento e sta esprimendo qualità - ha affermato - L'interessamento delle big condiziona, ma prima di tutto dobbiamo considerare la volontà del calciatore. Noi come Atalanta valuteremo con calma". La sensazione è che non sarà facile prelevarlo a gennaio, e se sarà possibile la cifra non sarà certo in saldo.

VIDAL - Ma si sa, per l'Inter c'è un altro obiettivo sensibile per il mercato invernale, ovvero Arturo Vidal. Sul cileno però le mosse non sono facili da attuare. Innanzitutto i rapporti tra Inter e Barcellona sono solidi, ma tra qualche giorno ci sarà a San Siro la sfida che vale per i nerazzurri l'accesso agli ottavi di finale. Intavolare una trattativa prima di quella sfida non sarà facile. Poi sono da valutare le intenzioni del Barcellona, che vede in Vidal non un titolare ma un uomo da utilizzare nelle rotazioni con un ruolo non primario anche se importante. In soldoni potrebbero decidere di non cederlo a metà campiontao, lasciando invece più carta bianca verso Rakitic che però non è un obiettivo interista. Ecco perché anticipare la Juve per Kulusevski appare una scelta strategica azzeccata.