Jurgen Klopp
Jurgen Klopp

Liverpool, 20 agosto 2019 - Si è appena tolto dalle spalle una scimmia che lo perseguitava per tutta la sua carriera da allenatore: quella delle sconfitte in finale. Dopo tante delusioni, Jurgen Klopp è infatti reduce dai successi più importanti da quando siede in panchina, oltre ai campionati tedeschi vinti con il Borussia Dortmund. A giugno ha conquistato la Champions League, la settimana scorsa la Supercoppa Europea. Due traguardi che di certo non lo hanno appagato, perché adesso l'obiettivo è quello di portarsi a casa la Premier League e il Mondiale per club con il Liverpool. A breve però il suo futuro, non solo in Inghilterra ma nell'intero mondo del calcio, potrebbe essere in forte dubbio.

A rivelarlo è lo stesso tecnico dei Reds, che in un'intervista alla Bild ha parlato così delle stagioni a venire: "Innanzitutto spero che tutto continui ad andarmi così bene, poi tra due-tre anni vedrò. Tutto è possibile, anche che mi ritiri. Non so se succederà davvero ma lo dico così, nel caso io smetta, nessuno sarà sorpreso". Dichiarazioni che invece hanno stupito un po' tutti, alla luce dell'età (52 anni) e dell'appeal dell'allenatore tedesco, che tuttavia ha un contratto con il Liverpool - che guida dal 2015 - fino al 2022. Chissà che invece, terminata l'avventura ai Reds, una nuova società non lo convinca ad allungare una carriera che già adesso vanta sette titoli fra Germania e Inghilterra.