31 mar 2022

Juventus, Zakaria: "Con l'Inter faremo di tutto per vincere"

"Un calciatore che può essere paragonato a me? Nessuno. Ovviamente è bello essere associati a dei grandi giocatori, ma come ho sempre detto io sono Denis Zakaria", dice lo svizzero

francesco bocchini
Sport
Vlahovic e Zakaria
Vlahovic e Zakaria

 

Torino, 31 marzo 2022 - "Juventus-Inter? Non c’è bisogno che mi si spieghi l’importanza. So che è una grande partita per il calcio italiano, è importante per noi e per i nostri tifosi. Faremo di tutto per vincere". E Denis Zakaria ci sarà domenica sera per provare ad aiutare la squadra di Massimiliano Allegri a raggiungere un risultato che non solo metterebbe sostanzialmente in cassaforte la qualificazione alla prossima Champions League, ma che permetterebbe ai bianconeri di scavalcare i rivali nerazzurri al terzo posto (seppur momentaneamente, dato che la Beneamata deve recuperare il match con il Bologna) e magari chissà, di sognare una clamorosa rimonta in chiave Scudetto.

Paragoni

 

Dopo l'infortunio rimediato a febbraio, lo svizzero è completamente recuperato e si candida per quantomeno entrare a partita in corso, non avendo ancora i 90 minuti nelle gambe. "Il gol all'esordio con il Verona? È stata una serata perfetta, quando segni lo è di sicuro. Sono venuto qui per mostrare ciò di cui sono capace per aiutare la squadra - racconta il classe '96 ai microfoni di Dazn - Quella rete mi ha aiutato a presentarmi a tutti. Ma non mi rilasso, ho ancora molte cose da fare, da affrontare partita dopo partita". Insomma, l'obiettivo di Zakaria è quello di migliorare per dimostrare di essere un giocatore da Juve. "Un calciatore che può essere paragonato a me? Nessuno. Ovviamente è bello essere associati a dei grandi giocatori, ma come ho sempre detto io sono Denis Zakaria, ho il mio gioco e il mio stile, con il grande rispetto che ho per questi grandi giocatori. Sono un giocatore con caratteristiche speciali, non penso di essere un Pogba o un Vieira, sì ci sono delle cose simili tra me e loro, ma io resto Denis Zakaria".

Razzismo

 

Con l'ex Borussia Mönchengladbach si parla anche del tema del razzismo. "Se sono stato vittima di episodi di razzismo? Non ancora grazie a Dio - sottolinea il centrocampista della Vecchia Signora - Spero di poter dire lo stesso ancora a lungo perché il razzismo non ha ragion d’essere, sia sul campo sia fuori. È qualcosa purtroppo esiste, è nella società e si manifesta...ma per fortuna non mi è mai capitato di essere un bersaglio". 

Leggi anche: Le designazioni arbitrali

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?